22 novembre 2019
ore 09:56
Home In evidenza Bergamaschi (dir. assessorato al welfare Lombardia): “Stiamo lavorando molto sulla prevenzione, in particolare sui giovanissimi”

Bergamaschi (dir. assessorato al welfare Lombardia): “Stiamo lavorando molto sulla prevenzione, in particolare sui giovanissimi”

SHARE

Water Bergamaschi, direttore generale dell’assessorato welfare della Regione Lombardia interviene alla Prima Conferenza Nazionale sul Contrasto al Gioco d’Azzardo.

“L’Italia è il quarto paese al mondo per esposizione al gioco d’azzardo- dichiara- il gioco patologico è spesso associato anche ad altre forme di dipendenza.  60 giocatori su 100 sono anche dipeendenti da nicotina, 40 da alcool.  Il gioco è anche associato ad altri disturbi psichiatrici e questo richiede al sistema sanitario di andare in due direzione: offerta assistenziale per soggetti affetti ed elaborare una prevenzione. Dal 2013 la regione ha introdotto degli aspetti sperimentali che permettono la valutazione multidimensionale e la presa a in carico di soggetti ludopatici. Dal 2015 la regione ha introdotto la possibilità di accedere a questi servizi garantiti su tutto il territorio. Oggi sono circa 2200 le persone prese in carico in questi servizi, l’85 % dei quali son maschi di età media sui 36 anni, le donne invece hanno un età media di 56 anni. I pazienti presi in carico rimangono per molto tempo in cura. Abbiamo inoltre introdotto un programma per la prevenzione contro il GAP e rafforzando la partnership con le associazioni. In conclusione bisogna fare un cenno ai più giovani, perché già intorno agli 11-15 anni c’è un avvicinamento all’azzardo quindi è importante che l’attività preventiva parta dalle scuole”.

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN