24 Settembre 2020 - 16:33

Belluno. Al voto il nuovo regolamento sul gioco, distanze fissate a 500 metri

Fano. Convegno sul Gap la “Scommessa del nostro tempo” con Pier Paolo Baretta Verrà votato oggi pomeriggio (30 novembre) a Belluno, al punto numero 8 all’ordine del giorno dell’ultimo consiglio

29 Novembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

Fano. Convegno sul Gap la “Scommessa del nostro tempo” con Pier Paolo Baretta

Verrà votato oggi pomeriggio (30 novembre) a Belluno, al punto numero 8 all’ordine del giorno dell’ultimo consiglio comunale, il nuovo regolamento comunale per l’apertura delle sale giochi e l’installazione di apparecchi da gioco che fissa le distanze a 500 metri dai luoghi sensibili.

“Il regolamento ricalca quello nazionale e veneto- ha commentato il presidente della commissione Walter Cibien- Di interessante c’è però il fatto che i locali da gioco devono essere separati da quelli riservati al pubblico esercizio. Inoltre le nuove sale da gioco dovranno essere ad una distanza di almeno 500 metri da scuole, centri giovanili, istituti frequentati da giovani o strutture residenziali come le case di riposo o i centri quali quelli per la cura di patologie (alcol ad esempio). La stessa distanza va rispettata anche da caserme e luoghi di culto. Infine, le attività dovranno essere collocate a piano terra e i locali dovranno avere una destinazione commerciale”.

“Il Regolamento-conclude Cibien- vale per l’apertura di nuove sale giochi, non si va a toccare l’esistente. C’è la volontà di dare anche una forma di incentivo a chi toglie le macchinette dai bar, perché creano dipendenza e costi sociali, ma non se ne parla in questo regolamento”.

 

PressGiochi