11 Agosto 2020 - 13:03

Belluno. La minoranza chiede un regolamento sul gioco

I consiglieri di minoranza Patrizia Burigo e Roberto De Moliner hanno chiesto all’amministrazione di accelerare riguardo al regolamento sul gioco. “La situazione è preoccupante, il fenomeno del gioco d’azzardo sta

23 Gennaio 2017

Print Friendly, PDF & Email

I consiglieri di minoranza Patrizia Burigo e Roberto De Moliner hanno chiesto all’amministrazione di accelerare riguardo al regolamento sul gioco.

“La situazione è preoccupante, il fenomeno del gioco d’azzardo sta aumentando ed è necessario arrivare ad un regolamento in ottica della prevenzione- commenta la Burigo- Alla fine del 2013 io e il gruppo Pd avevamo presentato un’interrogazione per chiedere di elaborare un regolamento sulle sale da gioco e i bar che ospitano le slot machine, c’era stata grande sensibilità sul tema, ma non siamo arrivati al dunque. Serve un regolamento coraggioso, che faccia da riferimento anche per i territori limitrofi, e che contrasti un fenomeno grave e molto preoccupante”.

La Burigo e De Moliner hanno studiato i regolamenti approvati in altre città e propongono azioni per contrastare il gioco d’azzardo tra le quali incentivi fiscali per gli esercizi senza slot.

“Sappiamo che per i bar le macchinette rappresentano un supporto agli introiti, ma bisogna fare in modo che gli esercizi commerciali si mantengano anche senza le slot- prosegue De Moliner- È anche importante disciplinare l’orario del gioco, che va limitato agli orari in cui i ragazzi sono a scuola, per evitare che anche i più giovani inizino a giocare e vanno aumentate le distanze dai luoghi sensibili come scuole, ospedali, centri frequentati dai giovani. Ci auguriamo la commissione venga convocata in fretta, in modo da chiudere il regolamento in tempi brevi”.

PressGiochi