20 Ottobre 2020 - 10:04

Belgio: Genshin Impact bannato perché troppo vicino al gioco d’azzardo

Le autorità del Belgio hanno deciso di bannare Genshin Impact perché promuove meccaniche troppo simili al gioco d’azzardo, quindi potrebbe essere pericoloso per gli utenti. Il gioco sarebbe stato eliminato

12 Ottobre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Le autorità del Belgio hanno deciso di bannare Genshin Impact perché promuove meccaniche troppo simili al gioco d’azzardo, quindi potrebbe essere pericoloso per gli utenti. Il gioco sarebbe stato eliminato dallo store PlayStation. Nessun problema pare invece esserci per chi decidesse di ottenere il gioco su PC o smartphone Android.

Già nel 2018 il Belgio si era espresso in merito alla presenza di Loot boxes all’interno dei videogame accostandole a pratiche troppo vicine al mondo delle scommesse. Per questo, da aprile di due anni fa, in Belgio non è possibile accedere a quel tipo di contenuti ritenuti illegali.

Le meccaniche ‘gotcha’ di Genshin Impact sono in effetti un ‘azzardo’. Dietro pagamento di una somma di denaro reale si ha a disposizione la possibilità di riscattare contenuti decisi randomicamente dal gioco. La meccanica ha però riscosso molto successo dato che il titolo di miYoHo, pur essendo free to play, è riuscito a incassare oltre 100 milioni di dollari.

C’è chi è riuscito a spendere nel gioco anche migliaia di dollari tutti insieme. Come nel caso, ad esempio, di uno streamer statunitense che ha sborsato la bellezza di 2.000 dollari in loot box e contenuti a pagamento. Il tutto per tentare di ottenere uno specifico personaggio in-game.

 

Koen Geens, il Ministro della giustizia belga si era già espresso in merito quando aveva commentato il lavoro svolto in sinergia con la Commissione per il Gaming. Resta da capire se il ban si estenderà anche a PC e dispositivi mobili o se la questione rimarrà un problema degli utenti PlayStation. Ancora nessuna dichiarazione ufficiale è arrivata dagli sviluppatori.

 

PressGiochi