14 novembre 2019
ore 11:10
Home Newslot & Vlt Beccalossi (Lombardia): “Proposta Governo sui giochi vanifica le distanze da 500 metri”

Beccalossi (Lombardia): “Proposta Governo sui giochi vanifica le distanze da 500 metri”

SHARE
Beccalossi (Lombardia): “Proposta Governo sui giochi vanifica le distanze da 500 metri”

“Sarò a Roma per ribadire che la proposta del Governo sulla riforma del settore giochi non solo è debole, ma è poco coraggiosa. E’ la posizione della Lombardia, ma anche di altre Regioni, e soprattutto degli oltre 700 Comuni, delle 258 associazioni di volontariato, delle 319 tra scuole, centri anziani, parrocchie e delle oltre 45 associazioni professionali che in questi anni hanno lavorato sul territorio lombardo con impegno e serietà per combattere la grave piaga sociale della ludopatia”.

Lo dichiara l’assessore al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Città metropolitana della Regione Lombardia Viviana Beccalossi, intervenendo in merito all’appuntamento a Roma in sede di Conferenza unificata Stato-Regioni sulla proposta di riforma del settore giochi.

Intanto la discussione della questione è stata di nuovo rinviata e anche oggi non si arriverà alla conclusione dell’accordo tra Regioni e Governo.

“In questi anni – prosegue Viviana Beccalossi – la Legge della Lombardia ha dato voce a uno straordinario movimento ‘dal basso’, fatto di migliaia di persone che ogni giorno affrontano il gioco d’azzardo lontano dalle pubblicità ingannevoli o dalle promesse di vincite mirabolanti, ma occupandosi piuttosto di prevenire, informare e sostenere chi rovina la propria vita e quella delle proprie famiglie”.

PROPOSTA GOVERNATIVA INACCETTABILE – L’assessore ha ricordato che per la Lombardia rimane inaccettabile una proposta che vanifica l’effetto della distanza minima di 500 metri dai luoghi sensibili per l’installazione delle macchinette. Secondo la proposta governativa dovrebbe essere portata a 50 metri. Inoltre, è irricevibile l’intenzione di limitare la facoltà dei Comuni di intervenire sugli orari di apertura della sale giochi.

LOMBARDIA FARA’ SENTIRE LA SUA VOCE – “Non so – conclude Viviana Beccalossi – come andrà a finire questa partita nella quale è evidente che ci troviamo ad affrontare pressioni ed interessi miliardari. Certamente anche domani faremo sentire la nostra voce che, mi auguro, sarà la stessa di tutte quelle Regioni che in queste settimane di trattativa hanno manifestato perplessità o contrarietà al provvedimento del Governo”.

PressGiochi

Beccalossi. “Giovedì in Conferenza unificata ribadirò il nostro No alla proposta del Governo sui giochi”

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN