29 Settembre 2020 - 23:24

Baretta (Sott.segr. Economia): “Su pubblicità giochi, Governo disponibile a discutere”

“La priorità del governo in materia di giochi pubblici è la tutela della salute pubblica, a cominciare dalle persone più deboli e dai minori. Sul possibile divieto alla pubblicità al

27 Aprile 2015

Print Friendly, PDF & Email

“La priorità del governo in materia di giochi pubblici è la tutela della salute pubblica, a cominciare dalle persone più deboli e dai minori. Sul possibile divieto alla pubblicità al gioco non ci sono pregiudizi in proposito, tuttavia è un punto delicato in quanto a livello europeo non vi sono leggi che proibiscono la pubblicità. Nel decreto che presenteremo si parla di orari in cui limitare la pubblicità, ma questo non basta, occorre ancora discuterne, è un tema aperto”. Il sottosegretario con Delega ai Giochi Pierpaolo Baretta interviene così a Roma in occasione del convegno organizzato dall’Aiart per chiedere uno stop alla pubblicità dei giochi d’azzardo.

“Nel decreto – ha dichiarato il sottosegretario – stiamo valutando per introdurre una riduzione generale della pubblicità sui giochi e in Tv nelle fasce protette. So che è un punto controverso ed il Governo è disponibile ad approfondirlo anche nel corso dell’esame parlamentare. Teniamo conto del fatto che, diversamente dal tabacco, la pubblicità del gaming non è proibita a livello comunitario.

Le scelte del Governo saranno motivate dall’esigenza di contrastare la crescita esponenziale del gioco illegale che ha provocato fenomeni sociali allarmanti di dipendenza, a fronte della quale, molte comunità locali hanno reagito con ordinanze restrittive, proprio perché in assenza di un quadro coerente con tale nuova sensibilità”.

Borgomeo (Aiart): “Stop alla pubblicità del gioco. Da Governo ci aspettiamo indicazioni sulla questione”

 

 

LP – PressGiochi