28 Gennaio 2021 - 10:39

Barbieri (Ascob): “Modifiche da subito per rendere il palinsesto più flessibile”

“Riguardo le modifiche sono d’accordo sulla questione delle cartelle online, che non dovrebbero superare il 20% delle cartelle cartacee, poiché la fascia d’età dei nostri clienti va dai 60 anni

06 Novembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

“Riguardo le modifiche sono d’accordo sulla questione delle cartelle online, che non dovrebbero superare il 20% delle cartelle cartacee, poiché la fascia d’età dei nostri clienti va dai 60 anni in su, e le nostre vecchiette amano giucare con la cartella in mano portandosi il pennarello anche da casa.
Siamo stati i primi a chiudere, – ha dichiarato Salvatore Barbieri di Ascob durante l’open hearing di ADM dedicato alle modifiche al regolamento del Bingo – visto che la nostra clientela rappresenta è la fascia d’età più colpita da questa pandemia.
Qualsiasi decisione verrà presa riguardo le modifiche del bingo non potrà essere momentaneamente applicata vista la situazione in cui ci troviamo. Quello che invece possiamo fare già da domani è intervenire, per esempio, sul palinsesto, rendendolo più flessibile così da poter fare modifiche settimanali. Potremo modificare il Bingo Happy, facendo più estrazioni invece che dare un orario fisso, così il cliente rimarrebbe più tempo a giocare. Potrebbe tornare il Bingo elettronico, così da far ripartire le sale con un solo dipendente che si occupa delle cartelle e delle estrazioni. Sulla questione della dematerializzazione delle cartelle faccio una precisazione: in questo caso ci sarebbe un margine di risparmio da parte dell’amministrazione e proprio quel piccolo margine potrebbe essere dato al cliente come punto percentuale”.

PressGiochi