30 Settembre 2020 - 19:50

Baiso. Il sindaco Corti: “Proseguiremo sulla strada del contrasto al gioco”

Anche il Comune di Baiso ha attivato diverse iniziative finalizzate a contrastare la diffusione delle slot-machine e a sensibilizzare i cittadini sulle ludopatie e sui problemi causati dalla dipendenza dal

08 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Anche il Comune di Baiso ha attivato diverse iniziative finalizzate a contrastare la diffusione delle slot-machine e a sensibilizzare i cittadini sulle ludopatie e sui problemi causati dalla dipendenza dal gioco d’azzardo nelle sue varie vesti.

Un tema di grande attualità, dopo l’escalation di aperture di sale slot e scommesse, oltre al proliferare di apparecchi in bar e circoli privati. Diversi Comuni reggiani hanno lanciato una campagna contro le ludopatie. Diversi esercizi commerciali baisani – che hanno aderito al piano regionale 2014-16 per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio di dipendenza dal gioco patologico – hanno ricevuto degli adesivi con il marchio “Slot Free ER”.

«La ludopatia resta un’emergenza reale ed un problema da affrontare seriamente – commenta il sindaco Fabrizio Corti – proseguiremo nella strada di contrasto contro tale fenomeno, sulla scia delle iniziative già intraprese». Il primo cittadino ricorda poi come Baiso abbia già aderito da tempo al “Manifesto dei sindaci” contro il gioco d’azzardo. Un ruolo importante in questo percorso, sottolinea l’assessore alle politiche sociali Elena Ferrari, è dato dalla «collaborazione degli esercenti: è fondamentale per la diffusione e sensibilizzazione sulla tematica del gioco d’azzardo. A loro va la nostra riconoscenza, per la sensibilità dimostrata, augurandoci che sia solo l’inizio di un percorso da portare avanti e da costruire anche e soprattutto in rete assieme alle associazioni del territorio».

PressGiochi