15 Agosto 2020 - 03:31

Baccarat: regole e varianti del gioco di carte le cui origini sono avvolte nel mistero

La nascita del baccarat, italianizzato anche come baccarà, sono avvolte nel mistero: secondo alcuni sarebbe nato a Macao e portato nel XV secolo in Francia, mentre secondo altri sarebbe stato

13 Luglio 2020

Print Friendly, PDF & Email

La nascita del baccarat, italianizzato anche come baccarà, sono avvolte nel mistero: secondo alcuni sarebbe nato a Macao e portato nel XV secolo in Francia, mentre secondo altri sarebbe stato importato in Francia dai soldati che ritornavano in patria dall’Italia nel XIV secolo. Ciò che è sicuro è che questo è uno dei giochi più amati e che nei secoli si è diversificato dando vita a diverse varianti.

 

Le regole base del baccarat

 

Sebbene a un tavolo di baccarat possano sedersi fino a quattordici giocatori, ogni mano avviene solo tra il giocatore e il banco. Il ruolo del banco può essere assunto sia dal casinò stesso che da un altro giocatore, mentre gli altri partecipanti scommettono sulla vittoria del giocatore o del banco. Per giocare vengono utilizzati da sei a otto mazzi di carte francesi, da cui sono stati tolti i jolly, e le carte valgono un punto per l’asso, il valore riportato sulla carta per le carte dal due al nove e zero punti per il dieci e le figure. L’obiettivo del baccarat è quello di avvicinarsi più possibile al punteggio di nove punti.

A ogni turno vengono distribuite due carte al giocatore e al banco e il proseguimento del gioco dipende dal punteggio di queste carte. Siccome il punteggio massimo è nove, a qualunque combinazione di carte uguale o superiore a dieci verrà sottratto dieci. Dopo la distribuzione delle carte al giocatore non resta che pescare un’altra carta, se il punteggio è uguale o inferiore a cinque, o stare, se il punteggio è uguale o superiore a sei. Le regole del banco sono leggermente diverse: se il valore delle sue carte è uguale o superiore a sette il banco non prenderà altre carte, se è zero, uno o due, prenderà sempre un’altra carta, mentre se va dal tre al sei prenderà una carta solo se anche il giocatore ha fatto lo stesso.

 

https://images.unsplash.com/photo-1582128711650-0a12f5bb4783?ixlib=rb-1.2.1&ixid=eyJhcHBfaWQiOjEyMDd9&auto=format&fit=crop&w=750&q=80

 

I diversi tipi di baccarat

 

Negli anni, il baccarat si è diversificato e oggi i giocatori possono trovare nei casinò diverse versioni di questo gioco. La più moderna e tecnologica di tutte è quella online. Chi prova il casinò live può infatti trovare su una sola piattaforma diverse versioni del baccarat come lo squeeze, il six scanner e il 7 seat con contenuti extra che sfruttano le potenzialità e la grafica offerte da internet.

Chi ama invece giocare in modo tradizionale può sempre scegliere tra le varianti più celebri del baccarat che si discostano dal tradizionale gioco detto anche punto banco:

  • il chemin de fer, in cui il ruolo del banco è sempre assunto da un altro giocatore;
  • l’en banque, in cui il ruolo del banco è invece sempre assunto da un croupier del casinò;
  • l’europeo, in cui il giocatore può stare anche con un punteggio di cinque e il banco sceglie in maniere indipendente se pescare altre carte o no;

il Super Pan 9, giocato con trentasei carte e in cui a giocatore e banco vengono distribuite tre carte a inizio partita.

https://images.pexels.com/photos/58562/pexels-photo-58562.jpeg?auto=compress&cs=tinysrgb&dpr=2&h=650&w=940

 

Diffuso nei casinò di tutto il mondo, il baccarat è un gioco di fortuna e strategia le cui origini sono ancora dibattute ma la cui diffusione e diverse varianti lo rendono oggi uno dei giochi preferiti dagli appassionati di scommesse.

 

 

 

Pressgiochi