22 Settembre 2020 - 02:25

Awp e criminalità. Vaccari (Pd): “L’eccessiva offerta di apparecchi comporta anche difficoltà nei controlli”

Tra ieri ed oggi la Commissione parlamentare Antimafia presieduta da Rosi Bindi è stata in  trasferta a Mantova per tenere una serie di incontri ed audizioni presso la locale Prefettura

16 Giugno 2016

Print Friendly, PDF & Email

Tra ieri ed oggi la Commissione parlamentare Antimafia presieduta da Rosi Bindi è stata in  trasferta a Mantova per tenere una serie di incontri ed audizioni presso la locale Prefettura e per la presentazione del 3° Rapporto dell’Osservatorio sulla criminalità organizzata dell’Università di Milano “Le mafie al nord: economia legale, economia illegale”.

Presenti anche i componenti della Commissione Stefano Vaccari e Franco Mirabelli. Come ha commentato il senatore modenese Stefano Vaccari si tratta di una “Trasferta importante, frutto del preciso intento di ascoltare i territori e chi quotidianamente è impegnato nella lotta alla criminalità organizzata. Un momento di confronto con chi, in prima linea sul territorio, è chiamato ad affrontare le molteplici forme dietro le quali è capace di nascondersi la criminalità organizzata” come accade per il settore del gioco d’azzardo.

Come ha avuto modo di commentare Vaccari, lo Stato in materia di giochi pubblici e in particolare di apparecchi da gioco dovrebbe intervenire con una limitazione delle 440mila slot installate che comportano inevitabilmente una difficoltà di controllo.

PressGiochi