24 Gennaio 2022 - 17:23

Amusement. Avv. Badolato (Sapar): “Un lavoro immenso per cercare di far rientrare in una tipologia normativa del 2012 apparecchi esistenti oggi”

“In questa fase stiamo cercando di semplificare il più possibile le procedure di omologa per gli enti e per gli operatori, anche per contribuire a dare un quadro su alcune

03 Dicembre 2021

Print Friendly, PDF & Email

“In questa fase stiamo cercando di semplificare il più possibile le procedure di omologa per gli enti e per gli operatori, anche per contribuire a dare un quadro su alcune tipologie di apparecchi, quali le ticket redemption. Si sta stilando un elenco di apparecchi per permettere all’Agenzia di avere un quadro più chiaro delle varie tipologie e di come si può procedere per semplificare alcuni aspetti delle omologhe. Poi c’è stato tutto un lavoro anche politico del presidente Distante per ottenere una possibile proroga e credo ad oggi ci siano tutte le condizioni per avere una proroga soprattutto sulla questione dell’installabilità degli apparecchi AM, apparecchi meccanici ed elettromeccanici, nei bar.

Queste sono  le due direttrici fondamentali sulle quali si sta lavorando, oltre a tutta una serie di  chiarimenti tecnici che sono già intervenuti con le precedenti circolari di ADM.

Sulle ticket redemption abbiamo chiesto per il parco macchine esistente un periodo transitorio nel quale l’operatore autocertifica la locations e così si concede più tempo all’operatore per omologare l’apparecchio. Non sappiamo se verrà intrapresa questa o altre strade da parte dell’Agenzia. Gli operatori  in primis hanno un quadro della varietà di apparecchi presenti attualmente sul mercato e possono segnalare eventuali possibili problemi.

Quello che si sta facendo è cercare di far rientrare in una tipologia normativa già definita dal 2012 apparecchi esistenti oggi. Un lavoro mastodontico. La speranza è che una volta superata questa fase, il settore ne esca rafforzato, sia in termini di responsabilità che sotto una serie di altri punti di vista.

 

Lo ha dichiarato a 15 Minuti con PressGiochi l’avvocato Francesco Badolato dell’ufficio legale di Sapar in occasione del convegno dal titolo ‘Il gioco senza vincite in denaro, evoluzione di un settore in Italia e in Europa’.

 

PressGiochi