21 Ottobre 2020 - 23:52

Austria. L’Associazione scommesse e gioco d’azzardo chiede un nuovo sistema di licenze per l’online

L’Associazione austriaca per le scommesse e il gioco d’azzardo (OVWG) chiede la creazione di un nuovo sistema di licenze per il gioco d’azzardo online.

25 Settembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

L’Associazione austriaca per le scommesse e il gioco d’azzardo (OVWG) chiede la creazione di un nuovo sistema di licenze per il gioco d’azzardo online. OVWG afferma che un sistema di licenze nazionale modernizzato per le scommesse sportive e il gioco d’azzardo online potrebbe generare entrate fino a 50 milioni di euro per le società sportive. Claus Retschitzegger, presidente dell’OVWG, ha dichiarato: “Lo sport austriaco è uno di quegli ambiti della società e dell’economia che sono stati più colpiti dalla crisi causata dal Coronavirus. Gli attuali dati sull’infezione in Austria e il conseguente inasprimento delle restrizioni destano preoccupazione per la situazione economica per lo sport austriaco, che continuerà a peggiorare nei prossimi mesi.

Lo sport austriaco e i fornitori di giochi e scommesse sono sempre stati importanti partner commerciali, motivo per cui vogliamo supportarli in questa difficile situazione. Un modo permanente per fare più soldi per lo sport è introdurre un sistema di licenze per il gioco d’azzardo online contemporaneo. Con tasse e diritti di licenza aggiuntivi, è possibile guadagnare da 30 a 50 milioni di euro e dedicarli allo sport austriaco.

Questo li aiuterebbe senza gravare ulteriormente sul bilancio statale che è già messo a dura prova dal COVID-19. In futuro, le licenze non dovrebbero più essere limitate in termini di quantità, ma dovrebbero essere collegate al rispetto di standard elevati di protezione dei giocatori e dei giovani. Solo le aziende che soddisfano questi standard e si sottopongono al controllo statale dovrebbero ricevere una licenza. Un moderno sistema di licenze, come già hanno fatto quasi tutti i paesi dell’UE, apporterebbe ulteriore valore all’Austria e garantirebbe l’attrattiva della sede commerciale”.

 

PressGiochi