20 Luglio 2024 - 09:15

Australia, gli operatori del gioco divisi sulle richieste di vietare la sponsorizzazione delle maglie sportive

L’industria del gioco d’azzardo australiana sembra essere divisa sulla richiesta di vietare la sponsorizzazione del gioco d’azzardo sulle magliette sportive. Chi è favorevole all’abbandono della sponsorizzazione vuole che il divieto

18 Aprile 2023

Print Friendly, PDF & Email

L’industria del gioco d’azzardo australiana sembra essere divisa sulla richiesta di vietare la sponsorizzazione del gioco d’azzardo sulle magliette sportive. Chi è favorevole all’abbandono della sponsorizzazione vuole che il divieto sia vincolante, mentre chi si oppone sostiene che la sponsorizzazione genera entrate importanti per lo sport.

Il governo federale e la National Rugby League stanno valutando la decisione della Premier League inglese (EPL) di eliminare volontariamente le sponsorizzazioni sul fronte delle maglie da gara a partire dalla fine della stagione 2025-26.

Kai Cantwell, il nuovo amministratore delegato di Responsible Wagering Australia (RWA), che rappresenta Sportsbet, PointsBet, bet365 e altre società, ha affermato che una tale mossa in Australia è inevitabile e che l’industria sta prendendo in considerazione l’adozione di un divieto volontario. Anche fonti di aziende non rappresentate da RWA hanno confermato che sosterrebbero un divieto.

Tabcorp ha dichiarato che sosterrà il divieto di sponsorizzazione di maglie se tutte le società si conformeranno. La società si è impegnata volontariamente a limitare gli annunci televisivi anche se il governo non richiede lo stesso standard da altre società.

L’anno scorso, Entain ha annunciato che non avrebbe più sponsorizzato le maglie delle squadre sportive professionistiche in Australia, citando la preoccupazione della comunità. Entain gestisce i marchi Ladbrokes e Neds, precedentemente presenti sulle maglie indossate dai Brisbane Broncos e dai Canterbury-Bankstown Bulldogs.

Tuttavia, non tutti nel settore sono d’accordo con il divieto proposto. Mitch Reid, capo della regolamentazione e della conformità di Palmerbet, che sponsorizza la maglia dei Newcastle Knights, ha affermato che l’industria del gioco d’azzardo è stata ingiustamente criticata e che fornisce una significativa fonte di entrate alle squadre sportive.

Reid ha dichiarato: “Non credo che altre industrie che offrono prodotti che hanno il potenziale per causare danni, in particolare fast food e alcol, ricevano lo stesso livello di condanna quando si sono impegnate nella sponsorizzazione di squadre e leghe sportive. Sarebbe negligente se non si notasse l’ammontare delle entrate che il Commonwealth e i governi statali in Australia stanno raccogliendo dall’industria del gioco d’azzardo e la sua importanza per il finanziamento di infrastrutture governative, sovvenzioni e altre iniziative”.

 

 

PressGiochi