28 Novembre 2020 - 02:50

Antiriciclaggio: ok della Ce alle modifiche della Repubblica Ceca sul gioco d’azzardo

Passa indenne l’esame della Commissione europea il Progetto di legge della repubblica Ceca concernente alcune misure contro il riciclaggio del denaro e il finanziamento del terrorismo relativamente alle attività connesse

20 Ottobre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Passa indenne l’esame della Commissione europea il Progetto di legge della repubblica Ceca concernente alcune misure contro il riciclaggio del denaro e il finanziamento del terrorismo relativamente alle attività connesse al gioco d’azzardo.

Il progetto di modifica della legge sul gioco d’azzardo presentato in Ce risponde all’urgente bisogno di modificare alcune delle sue parziali disposizioni affinché si possano conseguire in poco tempo e in modo più efficace la ratio e lo scopo di tale normativa, vale a dire garantire la protezione dei partecipanti al gioco d’azzardo, assicurare un’adeguata vigilanza sull’esercizio del gioco d’azzardo e garantire un contesto d’impresa trasparente e giuridicamente certo per gli operatori del gioco d’azzardo.

Le modifiche si concentrano solo su alcuni aspetti parziali della disciplina normativa esistente, ponendo l’accento sull’uso economico ed efficiente delle capacità degli organi amministrativi interessati e sulla reale gestibilità dell’agenda. La normativa proposta può essere suddivisa nelle aree descritte di seguito.

La prima area riguarda la fornitura di informazioni finanziarie. Il progetto di modifica recepisce la disciplina normativa esistente a livello regolamentare dal decreto n. 10/2019 Racc., concernente le modalità di comunicazione e trasmissione di informazioni e di trasmissione di dati da parte degli operatori di giochi d’azzardo, la portata dei dati trasmessi e altri parametri tecnici della trasmissione di dati, e dalle condizioni per il corretto funzionamento contenute nella licenza di base, così da aumentare la certezza del diritto per gli operatori del gioco d’azzardo.

La seconda area concerne il registro delle persone escluse. Il progetto modifica le modalità per informare che una determinata persona è stata iscritta nel registro, introducendo la possibilità di richiedere un estratto dal registro delle persone escluse. Si propone inoltre che nel registro delle persone escluse siano nuovamente iscritte anche le persone che hanno un obbligo di mantenimento per un figlio a carico, ma a cui non ottemperano, e che a tale figlio sia riconosciuto un mantenimento sostitutivo come figlio a carico, a norma della legge sul mantenimento sostitutivo.

La terza area riguarda la regolamentazione delle condizioni per effettuare un intervento nel gioco d’azzardo e nelle apparecchiature utilizzate per l’esercizio del gioco d’azzardo. Rispetto all’attuale disciplina normativa, che prevede l’obbligo di richiedere una modifica della licenza di base in quasi tutti i casi di intervento, vi è un certo allentamento della legislazione. Adesso è possibile effettuare interventi a determinate condizioni e inoltre si può intervenire immediatamente in caso di situazioni eccezionali. In relazione alla disciplina normativa proposta, il progetto include anche gli obblighi delle persone autorizzate che, in caso di intervento, rilasceranno i relativi documenti.

Un’altra area riguarda l’obbligo di riservatezza e di trasmissione dei dati relativi alla segnalazione e al registro delle persone escluse, in quanto tale aspetto non è disciplinato dall’attuale formulazione della legge sul gioco d’azzardo.

L’ultima area riguarda la competenza delle autorità che vigilano sull’esercizio del gioco d’azzardo, laddove si propone che le infrazioni commesse dagli operatori dei giochi d’azzardo siano sempre di competenza delle autorità doganali, eliminando così il doppio binario dell’esercizio dei giochi d’azzardo online e fisico.

 

GAMBLING – Il Gambling Act contiene una regolamentazione completa del funzionamento dei giochi d’azzardo. Questa legge è entrata in vigore il 1 ° gennaio 2017. L’area interessata dalla proposta di modifica della legge sul gioco d’azzardo è in parte regolamentata anche dal decreto SUL trasferimento dei dati e altri parametri tecnici.
Le modifiche proposte possono essere inserite in diverse categorie principali. Si tratta principalmente di modifiche relative alla registrazione e cancellazione di una persona fisica da e verso il registro delle persone fisiche escluse dal gioco d’azzardo e il relativo invio di notifica di registrazione e cancellazione al registro delle persone escluse solo in casi definiti, la possibilità di richiedere un estratto dal registro delle persone escluse, la modifica delle condizioni per gli interventi nelle strutture attraverso le quali si opera il gioco d’azzardo ed infine le modifiche legate alla competenza degli organi di vigilanza in materia del gioco d’azzardo.

Il registro delle persone escluse, strumento fondamentale incentrato sulla tutela delle persone, potenziali giocatori d’azzardo, per i quali la partecipazione a un gioco d’azzardo sarebbe accompagnata da un rischio significativo di fenomeni negativi correlati, soprattutto sociali e sanitari, è regolamentato in § 16 del Gambling Act. Questa disposizione contiene la legislazione in materia di registrazione e cancellazione d’ufficio e su richiesta. Tuttavia, questa legislazione non è del tutto chiara e non contiene una procedura end-to-end per la registrazione e la cancellazione su richiesta. Allo stesso tempo, non è esplicitamente stabilito in quali casi non venga inviata la notifica di registrazione o cancellazione.
Alla data di presentazione della presente proposta, il registro delle persone escluse non è funzionante. Dovrebbe essere lanciato nel 2020, in connessione con il lancio del sistema informativo sulle operazioni di gioco d’azzardo. Il Gambling Act tiene conto dell’efficacia differita del registro delle persone escluse.
L’attuale versione del Gambling Act non contiene UNA legislazione riguardante il possibile intervento nei giochi d’azzardo o nei dispositivi attraverso i quali vengono gestiti i giochi d’azzardo. Ai sensi del § 94 (1) del Gambling Act, praticamente in tutti i casi di intervento è necessario richiedere una modifica del permesso di base.
La proposta di emendamento al Gambling Act contiene anche una legislazione in materia di obblighi di riservatezza e fornitura di informazioni relative alla segnalazione e al registro delle persone escluse, poiché questa legislazione è assente nella versione attuale del Gambling Act.

Un altro ambito su cui si concentra la proposta è la giurisdizione delle autorità che esercitano la vigilanza nel settore del gioco d’azzardo, anche in connessione con la modifica della legge n. 253/2008 su misure selezionate contro la legittimazione dei proventi di reato e il finanziamento del terrorismo. La legge sul gioco d’azzardo attualmente disciplina la competenza esclusiva del Ministero delle finanze nel settore della gestione delle infrazioni nel settore del gioco d’azzardo su Internet e la competenza degli uffici doganali in caso di infrazioni nel settore del gioco d’azzardo, ad eccezione dei giochi su Internet.

PressGiochi