19 Settembre 2020 - 14:48

Altamura. Il Movimento Cinque Stelle chiede l’approvazione di un regolamento sull’azzardo

Il Movimento Cinque Stelle di Altamura attraverso il suo portavoce Pietro Masi chiede, sostenuto dal gruppo parlamentare del movimento stesso, un regolamento sull’azzardo. “Nei giorni scorsi il GdL Cultura e

01 Giugno 2016

Print Friendly, PDF & Email

Il Movimento Cinque Stelle di Altamura attraverso il suo portavoce Pietro Masi chiede, sostenuto dal gruppo parlamentare del movimento stesso, un regolamento sull’azzardo.

“Nei giorni scorsi il GdL Cultura e Servizi sociali ha sottoposto alla presidenza della II commissione del comune di Altamura una bozza di regolamento per le SALE GIOCO ed i GIOCHI LECITI- ha dichiarato il Movimento- l’obiettivo è dare concreta attuazione alla Legge Regionale 43/2013.
Il Gioco d’Azzardo Patologico è una realtà che non possiamo più ignorare: le famiglie disintegrate, i bilanci familiari dissestati, giovani sempre più in cerca di facili guadagni ed una totale assenza di un uso responsabile del denaro…  Tutto questo condito con una insidiosa e martellante campagna pubblicitaria ed una finta campagna di contrasto al GAP.

“A farne le spese- continuano- sono soprattutto le fasce sociali più deboli, coloro che sognano di vivere alla grande e finiscono, invece, per perdere tutto (affetti compresi) inseguendo l’illusione di ‘vincere’.
Anche ad Altamura il fenomeno è in crescita, tanto che si è resa necessaria la nascita di un centro di ascolto vittime del gioco d’azzardo”.

“Siamo conviti- conclude il Movimento Cinque Stelle- che ogni euro sprecato nel gioco, nelle scommesse nei c.d. gratta e vinci, sia un euro sottratto ai bisogni delle famiglie e all’economia reale. Abbiamo voluto, come Movimento 5 Stelle, che fosse la II commissione consiliare a prendere in carico tale argomento perché auspichiamo che l’intero consiglio comunale voglia dedicare tempo ed energie ad analizzare il fenomeno e proporre soluzioni magari partendo proprio dalla nostra bozza”.

 

PressGiochi

Fonte immagine: https://rep.repubblica.it/pwa/commento/2018/06/11/news/la_spagna_di_sa_nchez_paese_dell_accoglienza-198753174/