01 Ottobre 2022 - 04:23

888, semestrale in calo, ma con attenuanti

Per l’operatore online 888 Holdings la semestrale non è stata positiva: i ricavi sono scesi del 13% nella prima metà del 2022 (£332,1 milioni rispetto ai £380,9 milioni di sterline

19 Agosto 2022

Print Friendly, PDF & Email

Per l’operatore online 888 Holdings la semestrale non è stata positiva: i ricavi sono scesi del 13% nella prima metà del 2022 (£332,1 milioni rispetto ai £380,9 milioni di sterline dei primi 6 mesi dell’anno precedente); senza ovviamente considerare i ricavi di William Hill, che 888 ha acquisito il 1° luglio.

Le entrate nel Regno Unito sono diminuite del 25% su base annua, che insieme all’uscita di 888 dal mercato olandese ha rappresentato la maggior parte del calo. I ricavi al di fuori di questi due mercati sono aumentati del 2% rispetto al periodo dell’anno precedente.

Il CEO di 888 Itai Pazner ha spiegato che le azioni intraprese in UK per aumentare la protezione dei giocatori e promuovere standard più elevati di sicurezza, se da un lato hanno inciso sulle entrate, dall’altro mettono il gruppo in una posizione ancora più forte per il futuro.

L’EBITDA è sceso da £70,3 milioni a £50 milioni di sterline, con un calo del 29%. L’azienda ha accusato un forte calo rispetto alle entrate per i costi di supporto associati al lancio del suo prodotto SI Sportsbook in diverse giurisdizioni degli Stati Uniti, nonché le spese relative alla conformità.

L’utile è sceso del 66%, a 14,4 milioni di sterline nel periodo considerato dai 41,9 milioni di sterline dell’anno precedente.

Mentre i ricavi dei canali online sono diminuiti del 21%, si è registrata la normalizzazione delle operazioni di vendita al dettaglio, grazie alla fine della maggior parte delle misure covid ed altresì alla cessione delle attività di bingo.

Chiaramente, la seconda parte del 2022 dovrà essere tutta un’altra cosa perché, dice Pazner, “la combinazione con William Hill ha trasformato il gruppo e crea basi molto solide per supportare i nostri ambiziosi piani di crescita”.

Il gruppo con sede a Gibilterra vanta quasi sei milioni di clienti tramite 888, William Hill e Mr Green negli ultimi 12 mesi. Ed ora ha individuato i punti chiave del proprio ulteriore sviluppo in Ontario, Virginia e quattro mercati regolamentati africani: Tanzania, Zambia, Kenya e Mozambico.

In seguito alla costituzione della joint venture 888Africa con Sportingtech a marzo, il gruppo si sta pian piano facendo strada col marchio 888bet, confermando il fatto che sono le scommesse sportive il prodotto più seguito nel continente nero.

 

Pressgiochi