25 Settembre 2020 - 16:11

AWP e Stabilità. Fermento al Mef per concludere un accordo che permetta la sopravvivenza del settore

Sono queste ore serrate nelle quali presso il Mef si stanno svolgendo gli incontri tra concessionari, associazioni di gestori degli apparecchi da gioco e il sottosegretario all’economia Pierpaolo Baretta per

28 Aprile 2015

Print Friendly, PDF & Email

Sono queste ore serrate nelle quali presso il Mef si stanno svolgendo gli incontri tra concessionari, associazioni di gestori degli apparecchi da gioco e il sottosegretario all’economia Pierpaolo Baretta per raggiungere una soluzione che permetta alla filiera di pagare i 200 milioni di euro entro il prossimo giovedì 30 aprile. Sembra che, in vista di un possibile accordo interno alla filiera, i concessionari sarebbero disposti ad anticipare il pagamento del 30 aprile, stabilendo però parametri certi per recuperare le somme versate e – come suggerito dal governo – prevedendo un sistema sanzionatorio per i gestori che decideranno di non contribuire.

Se da un lato Astro – all’interno di SGI – ha proposto una suddivisione del carico basando il calcolo sul redditività media degli apparecchi con un carico per il comparto delle awp del 69,6% (139 mln), l’associazione dei gestori Sapar – dopo l’accordo con i concessionari aderenti in Acadi – ha proposto di agire attraverso lo strumento del Preu con un contributo di 2,35 punti percentuali della raccolta sulle AWP e di 1,15 punto percentuale della raccolta sulle VLT, soluzione che peserebbe sul comparto slot in questa fase circa 100 milioni.

Nelle prossime ore si attendono nuovi incontri tra associazioni di categoria- che in queste ore stanno lavorando ad una proposta univoca -, concessionari e governo.

PressGiochi