27 Settembre 2020 - 08:31

Sacile (Pn). Zorzetto (SPS) chiede lo stop delle slot machine

“Casinò, Gratta e vinci, Lotto e Superenalotto, Bingo, corse e sale scommesse. Stanno arrivando – ha rilevato Nevio Zorzetto che un anno fa aveva siglato il programma elettorale anche con

23 Aprile 2015

Print Friendly, PDF & Email

“Casinò, Gratta e vinci, Lotto e Superenalotto, Bingo, corse e sale scommesse. Stanno arrivando – ha rilevato Nevio Zorzetto che un anno fa aveva siglato il programma elettorale anche con la guerra alla ludodipendenza – le applicazioni per smartphone».

«Nel manifesto dei sindaci italiani per la riforma della legge sul gioco d’azzardo – Nevio Zorzetto del centrosinistra ha ricordato la campagna elettorale 2014 – Sacile manca all’appello». Il 31% delle patologie è nella fascia 15-34 anni secondo i dati dell’ex lista civica Insieme, il 51% di giocatori di 35-55 anni, il 18% è over 51. Il 6 febbraio 2012 il consiglio comunale aveva approvato la regolamentazione. «L’impegno era di presentare un progetto entro 120 giorni – fa memoria Zorzetto –: mai visto». Erano 108 i giocatori in cura nel dipartimento delle dipendenze dell’Asl5 di Pordenone, qualche mese fa. Dal 2009 la crescita delle ludopatie è stata forte e il nucleo terapeutico opera anche negli ambulatori liventini. «La crescita delle persone seguite è stata esponenziale: 19 il primo anno 2009, 40 nel 2010, 50 nel 2011, 73 nel 2012 e 108 con 71 nuovi pazienti nell’ultimo periodo».

Zorzetto chiede lo stop alle slot machine e alla piaga della dipendenza da gioco. Quella che a Sacile ha contato decine di malati cronici in terapia, nell’Ass6 di Pordenone e altrove. «Ci sono dei casi di giocatori che si sono mangiati la casa – ha precisato Zorzetto –. Alcuni sono arrivati disperati anche al furto».

PressGiochi