25 Settembre 2020 - 13:27

Bordighera: istituita commissione per adozione di un provvedimento contro l’offerta dei giochi

All’esame della Commissione Consiliare di questa mattina a Bordighera anche la disciplina degli orari per l’esercizio delle attività di gioco lecito sul territorio comunale.   La proposta ha trovato condivisione

28 Luglio 2016

Print Friendly, PDF & Email

All’esame della Commissione Consiliare di questa mattina a Bordighera anche la disciplina degli orari per l’esercizio delle attività di gioco lecito sul territorio comunale.

 

La proposta ha trovato condivisione tra tutti i gruppi politici presenti in consiglio. Lo stesso sindaco Giacomo Pallanca ha dichiarato: “Non mi interessa il colore politico del Governo ma uno Stato non dovrebbe favorire la diffusione del gioco d’azzardo quindi sono favorevole a qualsiasi tipo di limitazione”.

La proposta comunale si concentra ad intervenire sugli orari dell’offerta di giochi ed in particolare per limitare l’utilizzo degli apparecchi da gioco tra le ore 10 alle ore 23.

 

“Importante tutelare le fasce deboli che sono quelle più facilmente colpite dal fenomeno patologico – è intervenuto il consigliere Luca De Vincenzi – io sarei anche per valutare un ulteriore restrizione nelle fasce dei pasti e di allargare la normativa anche alla vendita di gratta e vinci che di fatto hanno la stessa valenza”.

 

Categorico invece il consigliere David Maria Marani: “Non capisco perché limitare ad un orario quando dovremmo proprio eliminare tutte le macchinette. E’ una scelta coraggiosa ma l’hanno fatta tanti comuni possiamo farla anche noi”. Sul punto però la normativa mette il Comune a rischio di azioni di giudizio dove la giurisprudenza è abbastanza chiara sull’illegittimità dell’eventuale provvedimento. La commissione ha così valutato di concordare il piano d’azione in una commissione istituita ad hoc successiva al prossimo Consiglio Comunale: “Studieremo in maniera puntuale sotto gli aspetti amministrativi e legali ogni proposta” ha concluso il primo cittadino.

PressGiochi

 

 

Novara: Comune va al Tar per difendere l’ordinanza anti-slot, ma per il sindaco Canelli il provvedimento non incide sul GAP