20 novembre 2019
ore 06:17
Home In evidenza Puppato (Pd): “La Conferenza unificata intervenga sulla questione giochi in maniera veloce”

Puppato (Pd): “La Conferenza unificata intervenga sulla questione giochi in maniera veloce”

SHARE
Puppato (Pd): “La Conferenza unificata intervenga sulla questione giochi in maniera veloce”

“Credo ci sia una corsa contro il tempo, una specie di gara che si è innescata in Italia, dopo l’approvazione – benemerita, seppure sempre troppo tardiva – con l’ultima legge di stabilità, di un articolo che, fortunatamente, ha messo in evidenza come la ludopatia in Italia abbia prodotto davvero troppi danni”.

Come ha dichiarato la senatrice del Pd Laura Puppato, “Si è corso, ai ripari mettendo il freno all’insediamento di nuove agenzie di gioco e di slot machine, con alcune tappe identificate in maniera molto chiara. Si è prevista, entro il 30 aprile, la definizione da parte della Conferenza unificata Stato‑Regioni delle caratteristiche dei punti di vendita dove si raccoglie il gioco pubblico, nonché i criteri per la loro distribuzione e concentrazione territoriale, al fine di garantire migliori livelli di sicurezza per la tutela della salute, dell’ordine pubblico e della pubblica fede dei giocatori, prevenendo così il rischio di accesso dei minori di età.

Quello che sta capitando è una corsa a chi arriva prima. Seppure siamo quasi nei tempi – domani è il 5 maggio – auspico che la Conferenza unificata definisca con chiarezza per tutte e 20 le Regioni italiane le modalità con cui si intende procedere, al fine di permettere al Governo, e quindi alle Commissioni competenti, in tempi rapidissimi, di procedere ai decreti attuativi della norma, che intende chiudere l’accesso a nuove agenzie e nuovi insediamenti.

Nel frattempo, mi giunge un appello da più parti del territorio – presumo italiano e io, naturalmente, parlo nello specifico della Regione da cui provengo ‑ perché l’insediamento di nuove agenzie, nel corso di questi quattro mesi, ho subito una notevole accelerazione, mettendo in evidenza la corsa per riuscire ad avere le autorizzazioni entro i tempi.

Quindi, il mio è un appello a fare presto e bene quello che rientra nel nostro dovere, in maniera da non porre tempo in mezzo e per definire entro il mese di maggio la struttura delle agenzie di gioco, riducendo i numeri e non accrescendoli continuamente come è capitato fino ad oggi”.

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN