24 aprile 2019
ore 12:56
Home Casinò Val d’Aosta: ok dalle commissioni a dismissione degli immobili al casinò de la Vallée

Val d’Aosta: ok dalle commissioni a dismissione degli immobili al casinò de la Vallée

SHARE
Val d’Aosta: ok dalle commissioni a dismissione degli immobili al casinò de la Vallée

La IIa e IVa commissione della Regione Valle d’Aosta questa mattina hanno espresso parere favorevole in merito alla autorizzazione alla Casino de la Vallée S.p.A. a disporre di immobili, ai sensi dell’articolo 6 del disciplinare per la gestione della Casa da gioco di Saint-Vincent di cui alla deliberazione consiliare n. 1815/XIII del 14 luglio 2011 ai sensi della legge regionale 30 novembre 2001, n. 36.

 

L’espressione del voto, avvenuta a scrutinio segreto, ha dato il seguente esito: in seconda Commissione, 3 voti a favore e 1 astensione, con i Consiglieri Aggravi e Cognetta che non hanno partecipato alla votazione; in quarta Commissione, 3 voti a favore e 2 astensioni.

Erano presenti per la II Commissione, il Presidente Marquis e i componenti Bianchi, Daudry e Mossa, per la IV Commissione, il Vice Presidente Nogara e i componenti Chiara Minelli, Patrizia Morelli, Manuela Nasso e Claudio Restano.

 

«Nella riunione odierna – riferiscono i Presidenti della seconda e della quarta Commissione, Pierluigi Marquis (SA) e Alessandro Nogara (UVP) -, dopo aver sentito il dirigente dell’Avvocatura regionale della Presidenza della Regione e l’Amministratore unico della Casinò de la Vallée, le due Commissioni sono state messe nelle condizioni di poter esprimere un parere nel merito. Un parere dovuto su di un atto che darà la possibilità all’Amministratore unico di poter disporre, nell’ambito della proposta di concordato e del piano di ristrutturazione della società, della piena proprietà di immobili considerati non strategici ai fini di una loro eventuale dismissione. Beni che, secondo l’Amministratore unico Rolando generano costi fissi gravanti sul bilancio societario e che sono, quindi, in contrasto con la doverosa attività di contenimento delle spese.»

«Tuttavia – aggiungono i Presidenti Marquis e Nogara –  ci si augura che l’atto licenziato oggi e che verrà valutato nel prossimo Consiglio possa essere propedeutico all’approvazione del concordato e che l’eventuale vendita possa essere un’opzione da esercitare “post procedura” al fine di valorizzare al meglio i beni immobiliari.»

 

Il Gruppo Mouv decide di non partecipare –

Il Consigliere del MOUV’ Roberto Cognetta, alla luce della riunione congiunta della seconda Commissione “Affari generali” e della quarta Commissione “Sviluppo economico” di questa mattina, lunedì 4 marzo 2019, spiega il motivo per cui non ha partecipato alla votazione dell’atto che contiene l’autorizzazione alla piena disponibilità di immobili a favore della Casinò de la Vallée Spa.

«Io faccio parte della seconda Commissione – riferisce il Consigliere Cognetta – e, qualora fossi rimasto e avessi espresso il mio voto (che sarebbe stato contrario o di astensione), l’atto non sarebbe stato approvato e non sarebbe approdato in discussione nel prossimo Consiglio.»

«Ho preso questa decisione con senso di responsabilità – continua Cognetta -, in modo da far proseguire l’iter di questo importante provvedimento. Più volte mi è stato detto di voler far chiudere la Casa da gioco: è un’affermazione falsa e il mio comportamento di oggi in Commissione lo dimostra.»

«A prescindere dalle mie convinzioni sul rilancio della Casa da gioco, è mia intenzione – conclude il Consigliere – che l’Aula discuta della dismissione di questi immobili e si confronti nuovamente sulla situazione e sul futuro del Casinò di Saint-Vincent.»

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN