19 agosto 2018
ore 21:37
Home Cronaca Val D’Aosta. Cognetta (M5S): “La legge sul gioco va rivista”

Val D’Aosta. Cognetta (M5S): “La legge sul gioco va rivista”

SHARE
Val D’Aosta. Cognetta (M5S): “La legge sul gioco va rivista”

“L’emergenza gioco d’azzardo colpisce anche la Valle d’Aosta”. Lo afferma il consigliere del M5S, Roberto Cognetta commenta i dati emersi dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli (Amms). Nel 2016 in Valle d’Aosta gli introiti totali per il gioco d’azzardo sono stati 169 milioni 251 mila 227 euro.

“Suddiviso per i 61.030 nuclei familiari porta ad un totale di 2.773 euro annui, ossia 230 euro al mese di spesa per il gioco. Il che significa che le famiglie valdostane spendono mensilmente in azzardo una cifra enorme”, commenta Cognetta. “Un danno economico e sociale enorme all’economia della regione – aggiunge Cognetta – La legge in materia di prevenzione della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico (GAP), approvata dal Consiglio regionale nel 2015, non ha risolto il problema e nella maggior parte dei Comuni valdostani non si è fatto nulla per regolamentare la situazione. Risultato: le persone – con le loro famiglie – che finiscono nel vortice del gioco aumentano sempre di più”.

“Credo che la legge vada rivista – conclude il consigliere del M5s -, diminuendo sensibilmente i termini per la sua attuazione, aumentando gli incentivi per quegli esercizi pubblici che adottano la scelta “no slot” e, soprattutto, mettendo a disposizione dell’Usl maggiori risorse per curare i malati di GAP. Bisogna fare di più e in fretta, perché se non si interviene al più presto il fenomeno arriverà a livelli ingestibili”.

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN