22 maggio 2017
ore 19:23
Home Estero Uk, Lotterie e good causes. Harrison (GC): “Al settore serve più trasparenza e convergenza”

Uk, Lotterie e good causes. Harrison (GC): “Al settore serve più trasparenza e convergenza”

SHARE
Uk, Lotterie e good causes. Harrison (GC): “Al settore serve più trasparenza e convergenza”

Sarah Harrison, Chief Executive della Gambling Commission ha partecipato lo scorso 10 maggio alla Conferenza annuale della Lotteries Council confrontandosi con le organizzazioni presenti e annunciando il lavoro della Commissione in materia di lotterie sociali e standard richiesti per il rilascio delle licenze. “Il focus della Commissione- ha confermato l’Ad – resta la tutela del consumatore”.

“So che questo è un momento di cambiamento profondo per la Lotteries Council e per l’intero settore del gaming” – ha esordito l’amministratore delegato.
“È davvero importante per coloro che si trovano sia nel settore delle lotterie che nel settore dell’industria del gioco valutare con attenzione come partecipano i clienti a questa attività  in modo da poter identificare le problematiche emergenti ed affrontare i rischi.

Le nostre indagini periodiche continuano a fornire utili informazioni sulle tendenze chiave:
• Mentre quasi la metà della popolazione britannica aveva giocato nel mese scorso, i tassi di partecipazione sono, in generale, declinati a causa principalmente dalla continua diminuzione della partecipazione alla Lotteria nazionale;
• Stiamo inoltre continuando a vedere cambiamenti nel modo in cui le persone giocano, soprattutto attraverso  cellulari e tablet. Ad esempio, il gioco mobile all’interno della società dei consumatori della lotteria sono aumentati dal 13% al 18% tra il 2015 e il 2016. La ricerca ha anche mostrato che il gioco online è aumentato tra gli utenti di 18-34 anni, ed è ora prevalente tra i 35-54 anni.

 

I modelli di gioco stanno cambiando:
• I social media hanno facilitato l’accesso ai giochi d’azzardo richiamando un pubblico più giovane. La nostra ultima analisi sulle tendenze del gioco d’azzardo con i giovani di età compresa tra 11 e 15 anni, mostrano che il 9% dei bambini ha giocato con giochi d’azzardo tipo videogiochi soprattutto tramite app mobili, social network come Facebook e da altri siti di social media.
• Non sorprende la crescita della pubblicità in TV e sui social media. Nelle lotterie, alcuni operatori ora utilizzano la pubblicità televisiva su larga scala per attirare i giocatori.
• Il nostro sondaggio indica che quasi la metà di quelli che hanno giocato online in tutto il mondo sono stati invitati a farlo dalla pubblicità televisiva e il 21% era influenzata dai social media.
• L’aumento della pubblicità porta alcune sfide specifiche per noi stessi e per i regolatori pubblicitari. Ma anche più ampie possibilità. Essa plasma gli atteggiamenti del pubblico nei confronti del gioco d’azzardo e comporta la normalizzazione del gioco d’azzardo.

 

 

Guardando ai numeri del settore – ha dichiarato Harris – la Commissione ha autorizzato 500 lotterie sociali, 38 ELM e 10 autorità locali. Il settore ha visto una crescita significativa con le nostre ultime statistiche e dimostra che, nel corso dell’esercizio chiuso al marzo 2016, il settore ha venduto biglietti per oltre 480 milioni di sterline. Si tratta di un aumento del 10% rispetto al 2015 e di oltre il 100% negli ultimi cinque anni. Sappiamo anche che, in media, il 43% del denaro raccolto attraverso tali vendite di biglietti contribuisce direttamente agli obiettivi principali delle società pertinenti.

Questo rimane un settore molto diversificato in termini di scala, causa sostenuta e prodotto, e questa tendenza sta aumentando.
Anche le lotterie online hanno visto il numero dei partecipanti raddoppiare negli ultimi cinque anni, passando dal 15,5% nel 2013 al 38,4% nel 2016 e contemporaneamente diminuisce la partecipazione a lotterie terrestri.e Ad esempio 88,1% nel 2013 al 63,3% nel 2016.
Questi cambiamenti permettono la crescita del settore, ma portano anche problemi. Per questo motivo vogliamo lavorare efficacemente con il settore delle lotterie sociali per garantire la fiducia dei consumatori a ottenere un accordo equo con i fornitori, anche in relazione ai contributi alle good causes.
Ciò è importante anche in un momento in cui si sta verificando un preoccupante declino della fiducia nel settore del gioco d’azzardo, con la fiducia del pubblico in equità quasi dimezzata tra il 2008 e il 2016 dal 61 al 38%.

 

Per la Gambling commission – ha proseguito l’amministratore – le  priorità sono quelle di mettere i consumatori al centro di tutto ciò che facciamo.

Vogliamo vedere un mercato delle Lotterie nel quale  i consumatori:
• capiscano facilmente il prodotto e sia chiaro il contributo fornito alle good causes
• siano sicuri di conoscere i propri diritti e avere accesso alle informazioni apprezzino i rischi e le eventuali ricompense
• abbiano accesso a strumenti che aiutino a mantenere il gioco sicuro e ridurre il rischio di danno
• sappiano dove andare, ad esempio per reclami e lamentele, se le cose vanno male.
I consumatori che hanno fiducia nel settore possono contribuire a lungo termine alla salute del settore.

 

Per tutti gli operatori del settore i nostri messaggi sono chiari:
La Gran Bretagna ha un mercato fortemente liberale di lotterie, rispetto ad altre giurisdizioni, e il contratto sociale è basato sugli operatori che riconoscono le loro responsabilità nei confronti dei consumatori.
Il successo commerciale del mercato del gioco d’azzardo è caratterizzato dall’innovazione e dalla creatività. La nostra aspettativa, come regolatori, è che gli operatori sfruttino la stessa innovazione e gli strumenti per proteggere e potenziare i consumatori, come strumenti per guidare la crescita.
A funzionare meglio sono gli operatori che si concentrano in primo luogo sui loro consumatori – meno sul regolatore.

 

Questi temi e altri sono in fase di elaborazione ora nei piani della Commissione per una nuova strategia aziendale. Il processo di sviluppo è in corso e abbiamo un invito aperto a tutti gli operatori e altri soggetti interessati, per aiutarci a farlo.

 

La Commissione ha appena pubblicato il suo piano di attività per il 2017-2018, un piano che riflette le priorità sui consumatori e la direzione del mercato.

 

Stami lavorando sul contrasto alla pubblicità ingannevole soprattutto sull’online dove ci aspettiamo insieme all’Autorità per la concorrenza e i mercati di  completare le proprie indagini sul gioco online e fissare un nuovo standard di riferimento per la trasparenza e l’equità in termini e condizioni.

Vogliamo promuovere una cultura tra gli operatori che mette in primo luogo i consumatori, che rafforza l’apprendimento e le migliori pratiche e che metta a punto degli standard di riferimento.

 

 

Applicheremo sanzioni più severe per i fallimenti persistenti o sistemici. Proponiamo inoltre sconti sulle sanzioni per gli operatori che riconoscono rapidamente i propri errori ed adottino misure efficaci per risolvere il problema.
Iniziereme presto a lavorara per il prossimo bando della licenza per la National Lottery nel 2023. Inoltre consigliamo al nuovo governo la revisione di gioco e le decisioni sulle lotterie sociali dopo il rapporto del comitato di selezione CMS del 2015.

 

 

Il comparto delle Lotterie occupa un posto unico nel settore dei giochi. La natura del settore è innanzitutto una forma di raccolta di fondi per buone cause al fine di migliorare e arricchire gli aspetti della vita pubblica britannica. Come regolatore, lo riconosciamo pienamente.

Sappiamo che molti di voi – ha spiegato il referente della Gambling Commission – considerano le vostre lotterie come una sorta di raccolta fondi piuttosto che una forma di gioco e vi vedono come realtà diverse rispetto agli altri operatori del settore dei giochi d’azzardo. La principale motivazione per molte persone che partecipano alle lotterie è quella di sostenere la buona causa. Tuttavia, nonostante queste differenze, le lotterie sono una forma di gioco, per cui la legge richiede una licenza (o una registrazione con un’autorità locale) e il rispetto degli obiettivi di licenza stabiliti dalla Commissione per mantenere la giustizia e la sicurezza. In questo contesto, le lotterie sociali presentano anche alcune sfide uniche e voglio concentrarsi su due di queste, la trasparenza e la convergenza.
Trasparenza – E’ fondamentale la trasparenza dei termini chiave delle lotterie organizzate e il contributo fornito alle good causes. La legge richiede che almeno un 20% dei proventi di una lotteria venga restituito a buone cause – molti di voi devolvono molto di più in modo tale che i contributi medi sono stati il ​​43% di tutte le vendite nel 2015/16. Il Comitato di selezione CMS sulle lotterie ha incluso una raccomandazione che le società dovrebbero fare di più per garantire una maggiore trasparenza per i consumatori.

Siamo d’accordo con questo.

Vogliamo che gli operatori alzino gli standard e facciano di più per chiarire la portata dei contributi alle buone ragioni. Stiamo valutando se introdurre ulteriori requisiti normativi.

 

Crescita e convergenza – L’indagine di partecipazione al gioco d’azzardo pubblicata all’inizio di quest’anno mostra che la partecipazione aelle lotterie, tranne la National Lottery, rimane una delle più alte per qualsiasi attività di gioco.

Il settore delle lotterie, come ogni altra parte dell’industria del gioco d’azzardo, sta rapidamente evolvendo, con canali e prodotti più diversi, e molti di voi ora promuovono con successo i prodotti istantanei. Ciò crea una maggiore convergenza dei prodotti nel settore delle lotterie sociali, nel portafoglio nazionale della lotteria e nel settore del gioco d’azzardo commerciale.

Cambia anche la gerarchia dei danni, poiché i prodotti della lotteria sociale si allontanano dal gioco, il che è un rischio minore (in relazione agli obiettivi di licenza) verso i prodotti di gioco più validi. La commissione per il gioco d’azzardo esaminerà le implicazioni della convergenza del mercato come parte del nostro futuro lavoro in preparazione per la prossima licenza nazionale di lotteria.

Inoltre guardiamo agli operatori delle lotterie sociali adesso per prendere in considerazione con attenzione le implicazioni dello sviluppo del prodotto e del canale per conformarsi ai requisiti di licenza che sono stati progettati per mantenere il gioco sicuro. Sebbene la prevalenza del gioco d’azzardo in questo settore possa essere relativamente bassa, gli operatori hanno una vera e propria opportunità – e una responsabilità – di promuovere una partecipazione responsabile per introdurre cambiamenti e far crescere il mercato.

Capiamo che state operando in un ambiente diverso con obiettivi diversi rispetto agli altri settori di gioco. Dove possiamo, – ha concluso Harrison  rivolgendosi alle società organizzatrici di lotterie – cercheremo di fare in modo che la regolamentazione sia proporzionata e mirata. Le lotterie sono una parte vitale e crescente del settore delle raccolte di fondi, l’anno scorso sono stati raccolti oltre 200 milioni di sterline verso opere di carità e altre buone ragioni. Ma, allo stesso tempo, i nostri interessi, per proteggere i consumatori e per mantenere il gioco giusto e sicuro, devono essere alti. Essi sono fondamentali per lo sviluppo di un settore del mercato sano nel lungo periodo”.

 

PressGiochi

 

 

Francia. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il nuovo decreto che stabilisce le condizioni per gestire i casinò sulle navi mercantili

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN