27 maggio 2018
ore 11:43
Home Cronaca Teramo. Il commissario Pizzi approva il regolamento sui giochi

Teramo. Il commissario Pizzi approva il regolamento sui giochi

SHARE
Teramo. Il commissario Pizzi approva il regolamento sui giochi

Luigi Pizzi,  Commissario Straordinario del Comune di Teramo,  ha approvato il nuovo “Regolamento per l’esercizio delle sale da gioco e dei giochi leciti”, col quale si disciplinano le licenze e le autorizzazioni relative all’apertura ed esercizio di sale da gioco e all’installazione di giochi leciti, in conformità a quanto previsto dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.

“Il provvedimento è stato adottato soprattutto in riferimento al diffondersi del fenomeno della ludopatia, che presenta rilevanti problematiche –commenta il Comune -. La ludopatia, così come descritta nella classificazione internazionale delle malattie dell’Organizzazione Mondiale della sanità, è una patologia che caratterizza i soggetti affetti da sindrome da gioco e rientra nella categoria diagnostica dei disturbi del controllo degli impulsi. La crescita delle patologie compulsive al gioco d’azzardo investe in particolar modo le fasce sociali più deboli – minori, anziani e casalinghe – generando spesso situazioni di difficoltà, oltre che a livello personale, anche in ambito familiare e, più in generale, sociale”.

 

“Negli ultimi tempi- proseguono- si è assistito a un proliferare di aperture di tali tipologie di attività e a un numero in continuo aumento di esercizi commerciali all’interno dei quali è stata consentita l’installazione di apparecchi da gioco. Sulla scorta di tali liberalizzazioni, si è dovuto registrare un notevole aumento di persone che sempre più si avvicinano all’uso di tali apparecchi da gioco, con situazioni tali che hanno generato vere e proprie dipendenze, come confermato dai dati forniti dal Servizio SERT dell’ASL di Teramo, i quali attestano come il fenomeno della ludopatia sia in costante crescita. Il provvedimento del Commissario Straordinario, è stato adottato nel rispetto della libertà economica privata sancita dall’art. 41 della Costituzione, al fine comunque di garantire la sicurezza, l’ordine pubblico e la salute nei confronti delle categorie sociali più sensibili, che hanno diritto ad essere maggiormente tutelate. In questo senso, l’indirizzo del Regolamento è di disciplinare la materia in riferimento ai luoghi di aggregazione, affinché la diffusione dei locali nei quali si pratica il gioco lecito avvenga entro limiti di sostenibilità con l’ambiente circostante, la collettività, la sicurezza urbana, a tutela dei minori e delle fasce più a rischio della popolazione; la finalità è di promuovere una forma responsabile e consapevole di accesso al gioco che contrasti il più possibile situazioni che possano generare fenomeni di dipendenza”.

PressGiochi

 

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN