22 aprile 2019
ore 12:32
Home Diritto Tar Toscana: revoca licenza sala giochi illegittima per la presenza di luoghi ‘non’ sensibili

Tar Toscana: revoca licenza sala giochi illegittima per la presenza di luoghi ‘non’ sensibili

SHARE
Tar Toscana: revoca licenza sala giochi illegittima per la presenza di luoghi ‘non’ sensibili

Sarebbe illegittimo il provvedimento della Questore della Provincia di Pistoia che ha revocato la licenza ad una sala giochi per il mancato rispetto del distanziometro in vista della presenza di due luoghi sensibili.

 

E’ quanto ha stabilito oggi il Tar Toscana esprimendosi sul ricorso che aveva portato una sala giochi a denunciare come i luoghi sensibili alla base del provvedimento di revoca della licenza non fossero, in realtà, “meritevoli di protezione, non essendo questi ascrivibili al novero di quelli “sensibili” tipizzati dall’art. 4 L.R. Toscana n. 57/2013”.

“E’ infatti evidente – ha evidenziato il Tribunale amministrativo – la contraddittorietà dell’azione della Questura, la quale – dopo aver ritenuto necessario l’approfondimento istruttorio richiesto dall’interessata, demandandolo al Comune di Pistoia con nota del 21 maggio 2018, e dopo che quest’ultimo, ritenendo, correttamente, di dover offrire una risposta esplicita ed un supporto effettivo alla Questura, aveva a sua volta incaricato la Polizia Municipale (con atto del 13 giugno 2018 comunicato anche alla Questura) – del tutto inopinatamente, ad istruttoria ancora non conclusa, ha ritenuto di revocare la licenza intestata all’odierna ricorrente, senza offrire alcuna motivazione in ordine al mancato accoglimento delle osservazioni dalla stessa presentate in sede procedimentale e alla ritenuta violazione delle distanze dai luoghi sensibili”.

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN