14 novembre 2018
ore 19:03
Home Estero Spagna: al via norme più stringenti per la verifica dell’età dei giocatori

Spagna: al via norme più stringenti per la verifica dell’età dei giocatori

SHARE
Spagna: al via norme più stringenti per la verifica dell’età dei giocatori

La Direzione generale per l’ordinamento del gioco spagnola ha approvato la delibera del Dipartimento Gestione di gioco che rafforza la tutela dei giocatori, il controllo sulla loro identità e riduce al minimo i rischi di phishing e di influenza di frodi e riciclaggio di denaro. Gli operatori da oggi in avanti saranno obbligati a verificare documentario l’identità dei partecipanti.

 

Si modifica il modello di registrazione degli utenti, che includerà nuovi campi quali l’IP da cui è connesso, il tipo di dispositivo utilizzato e l’ID del dispositivo, per evitare duplicazioni. Con ordinanza del 31 ottobre 2018 del Dipartimento di Gestione del Gioco, si modificano tre risoluzioni sul gioco della Legge 13/2011 relativa a verifica dell’identità, il sistema di monitoraggio e allo sviluppo delle specifiche tecniche del gioco, la tracciabilità e la sicurezza che i sistemi tecnici di gioco devono soddisfare.

 

Il provvedimento si rivolge principalmente alla necessità di completare il processo di verifica dell’identità di eseguire una verifica del documento di identità dei partecipanti, rafforzare la tutela dei diritti di questi, ridurre al minimo imitazioni e falsi di identificazione e lotta contro la frode e il riciclaggio di denaro.
La modificazione stabilisce l’obbligo per gli operatori di verificare documentalmente l’identità dei partecipanti, pratica che gli operatori di gioco venivano già realizzando, normalmente nella fase di ritirata di premi, come parte degli obblighi di diligenza dovuta nella cornice della prevenzione del riciclaggio di capitali e di finanziamento del terrorismo.

 

 

A partire dall’entrata in vigore della risoluzione il 30 marzo di 2019, tutti gli utenti nuovi saranno soggetti a questo processo; sebbene, si stabilisce un periodo transitorio di nove mesi dalla sua entrata in vigore. Tutto ciò senza influire sulle norme già vigenti in materia di prevenzione di riciclaggio di capitali e di finanziamento del terrorismo previste nella normativa vigente.

La Direzione Generale di Ordinazione del Gioco pubblicherà nelle prossime settimane una nota tecnica che completerà le previsioni stabilite in questa risoluzione, descrivendo attualmente i distinti mezzi e strumenti esistenti ed adeguati per la verifica dei documenti e il catalogo delle pratiche da sviluppare da parte degli operatori nella lotta contro la frode.

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN