22 agosto 2017
ore 22:47
Home Cronaca Scandiano (Re): entro sei mesi applicate le distanze del gioco dai luoghi sensibili

Scandiano (Re): entro sei mesi applicate le distanze del gioco dai luoghi sensibili

SHARE
Scandiano (Re): entro sei mesi applicate le distanze del gioco dai luoghi sensibili

Correggio (Re): amministrazione prepara attuazione delle distanze di 500 mt per il gioco

Austria: nuove norme alle slot machine in arrivo in Carinzia su riconoscimento giocatore

Va avanti il lavoro dell’amministrazione di Scandiano, in provincia di Reggio Emilia relativamente alla regolamentazione dell’offerta di gioco d’azzardo. Dopo aver annunciato la volotà di avviare a settembre una mappatura dei luoghi sensibili, oggi il Vice-sindaco Matteo Nasciuti, attraverso una lettera informa le associazioni di categoria che l’amministrazione procederà a censire le sale gioco e gli esercizi pubblici con apparecchi per il gioco d’azzardo distanti meno di 500 metri da luoghi considerati “sensibili”: questo in ottemperanza alla recente normativa regionale.

In pratica il Comune dovrà fare rispettare il divieto di tali attività in vicinanza di scuole (di ogni ordine e grado), luoghi di culto, impianti sportivi, strutture sanitarie o sociosanitarie, strutture ricettive per categorie protette, luoghi di aggregazione giovanile e oratori.

Come ieri ha comunicato anche il comune di Correggio, completata la mappatura di tali luoghi, e dei locali di gioco eventualmente presenti entro il raggio stabilito, l’Amministrazione comunicherà ai titolari gli adeguamenti necessari da adottare entro sei mesi: nel caso di sale vere e proprie (sale gioco, le sale scommesse, sale bingo ecc.) la chiusura dell’attività in quella sede; agli altri esercizi di lasciare scadere i contratti di noleggio degli apparecchi da gioco senza rinnovarli, e di non stipularne dei nuovi.

 

“E’ un altro passo concreto per contrastare il gioco d’ azzardo patologico – spiega Nasciuti, che è assessore a Commercio e attività produttive – dando seguito anche all’impegno preso la settimana scorsa in Consiglio comunale, quando è stata approvata una mozione che impegnava Sindaco e Amministrazione ad avviare celermente questa procedura richiesta dalla Regione. Appena avremo il quadro dettagliato e definitivo della situazione nel territorio comunale si comunicherà a tutti i titolari interessati i divieti introdotti dalla nuova normativa emiliano-romagnola e le conseguenti richieste di adeguamento da adottare per non incorrere nelle sanzioni previste”.

 

PressGiochi

 

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN