17 dicembre 2018
ore 21:31
Home Cronaca Sardegna: al via progetto di sensibilizzazione al gioco patologico

Sardegna: al via progetto di sensibilizzazione al gioco patologico

SHARE
Sardegna: al via progetto di sensibilizzazione al gioco patologico

Si intitola Azzardopatia – Scommettiamo su di te, ed è un progetto di sensibilizzazione sul gioco d’azzardo patologico che nei prossimi mesi coinvolgerà i Comuni, le scuole e i cittadini di tutta la Sardegna. L’associazione Crew di Sassari, capofila del progetto, svilupperà una campagna di comunicazione e coordinerà oltre cinquanta momenti di confronto per sensibilizzare sui rischi derivanti da questa nuova dipendenza.

La campagna di comunicazione e approfondimento dedicata agli enti locali, agli studenti delle scuole superiori e ai cittadini prevede trenta incontri pubblici per favorire il confronto con amministratori, operatori del settore e comunità locali. Saranno coinvolti venti istituti scolastici in un’attività finalizzata a indagare sulla diffusione del gioco d’azzardo patologico. Ma sono previsti anche spettacoli teatrali, contest, animazione e una vera e propria campagna di comunicazione.

I dettagli dell’intero progetto saranno illustrati durante la conferenza stampa di lancio, programmata per venerdì 13 luglio alle 10.30 nel coworking&meeting space Via Roma 105 di Sassari. A raccontare gli obiettivi e il programma di Azzardopatia – Scommettiamo su di te saranno gli organizzatori.

Interverranno il presidente del consiglio regionale, Gianfranco Ganau, l’assessora dei Servizi sociali del Comune di Sassari, Monica Spanedda, il sindaco di Alghero, Mario Bruno, e i rappresentanti della comunità Mondo X, tra i partner del progetto. Presenzieranno anche numerosi attori istituzionali, economici, sociali e culturali che a vario titolo sono coinvolti nella lotta all’azzardopatia e che sostengono il progetto e aderiscono all’iniziativa finanziata dalla Regione Sardegna.

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN