17 dicembre 2018
ore 20:54
Home Online Riparte la Serie A con Juventus – Inter

Riparte la Serie A con Juventus – Inter

SHARE
Riparte la Serie A con Juventus – Inter

Si accendono i riflettori sulla più temuta sfida della 15 giornata di campionato che vede coinvolte le due rivali più agguerrite di tutti i tempi.

 

La Juventus di mister Allegri e l’Inter di Spalletti, scenderanno in campo oggi, venerdì 7 dicembre alle ore 20.30 presso lo Juventus Stadium di Torino. Il derby, che annuncia come protagonisti due grandi fuoriclasse del calcio italiano, promette azioni spettacoli e scontri all’ultimo respiro. Mauro Icardi contro Cristiano Ronaldo, tifoserie bianconere contro ultras nerazzurri, una super sfida che non si limita solo alla rivalità calcistica ma che vuole rivendicare vittorie ed onori del passato.

 

Ebbe infatti inizio dal lontano 1961 l’accesa rivalità tra le due squadre. Accadde infatti che durante la partita che ebbe luogo a Torino, a causa di un sovraffollamento di tifosi, la stessa venne sospesa e la vittoria fu assegnata a tavolino alla squadra ospite così come decretava il regolamento dell’epoca. La squadra bianconera però non accettò tale decisione e scelse di fare ricorso sostenendo che la gara doveva essere ripetuta. La Juventus vinse il ricorso ma il caso volle che la partita fu giocata quando ormai la vecchia signora si era già aggiudicata lo scudetto di campionato. Fu così che Angelo Moratti, allora presidente della squadra nerazzurra, decise di indire una protestò mandando in campo la Primavera e decretando un finale disastroso: 9-1 per la Juventus.

 

La rivalità nel corso degli anni crebbe al posto di diminuire e il 1998 fu l’anno che segnò una nuova opposizione tra le due squadre del derby d’Italia. L’arbitro Ceccarini fu l’autore di cotanto fervore, durante la partita infatti decise di non dare un calcio di rigore a Ronaldo a seguito del fallo compiuto da Iuliano ma di assegnare qualche minuto dopo una punizione alla Juventus. Inutile dire che tale comportamento fece scaldare gli animi dei tifosi nerazzurri.

 

Il 2006 infine segna inevitabilmente la rottura tra le due squadre ed il punto di non ritorno. Il caso Calciopoli è la goccia che fa traboccare il vaso. La Juventus viene retrocessa in serie B mentre lo scudetto del campionato 2005/2006 viene assegnato d’ufficio alla squadra nerazzurra. Da qual momento la stima e la fiducia tra le due tifoserie va definitivamente ad annientarsi e gli insulti e gli scherni tra rivali riempiono le giornate di campionato.

 

Due squadre quindi divise da solo 11 punti in classifica ma con unico obiettivo, vincere. Da una parte la Vecchia Signora che continua la sua corsa per mantenere la vetta della classifica, dall’altra la Beneamata che si pone come obiettivo quello di arrestare le vittorie della rivale ribaltando la sorte dell’intero campionato. Uno scontro diretto che prevede un calcio spettacolo. La voglia di riscatto dei nero-blu promette una sfida all’ultimo sangue che, nonostante veda parecchi infortunati per la squadra di casa, prospetta come favorita proprio quest’ultima. D’altronde i trascorsi degli incontri passati parlano chiaro. L’Inter è infatti la squadra di serie A che ha subito più vittorie da parte della rivale bianco e nera, per l’esattezza su 170 partite giocate 81 è il numero delle sconfitte, 43 sono i pareggi e solo 46 le vittorie.

 

Mancherebbero quindi all’appello Barzagli, Alex Sandro, Khedira ed il giovane Kean. Mentre per mister Allegri resta a disposizione Bentancur che, nonostante i dolori alla schiena decide di schierarsi accanto ai compagni di gioco e rientrare dopo un lungo periodo di stop a seguito di un’operazione Emre Cam. Sembrerebbe che l’allenatore della Vecchia Signora stia pensando di far partire Paulo Dybala dalla panchina e schierare una formazione a 4-4-2 che vedrebbe Mandzukic e Cristiano Ronaldo in attacco mentre Douglas Costa e Juan Cuadrado sulle fasce esterne di centrocampo.

 

L’allenatore dei nerazzurri ha invece dichiarato che Radja Nainggolan non scenderà in campo. Si vocifera che il sostituto del centrocampista potrebbe essere il portoghese Joao Mario. Chiara invece la difesa, la stessa sembrerebbe infatti puntare sulla coppia De Vrij-Skriniar che insieme ad Handanovic formeranno un trio d’eccezione. In dubbio è ancora il protagonista della fascia destra la cui scelta potrebbe ricadere su D’ambrosio o Vrasljko e su Candreva e Politano. Al centrocampo Brozovic e Vecino hanno grandi possibilità di essere selezionati da mister Spalletti per tenere il gioco, mentre a sull’ala sinistra Baldé e Perisic si giocano la possibilità di entrare in schieramento. Icardi è l’uomo prescelto che portarà la propria squadra all’attacco. I bookmaker sono più propensi a decretare come favorita la squadra di Torino.

 

Per gli appassionati di calcio che desiderano mettersi in gioco, riportiamo le quote di alcuni bookmaker estratti dalla nostra lista siti AAMS. Per Juventus-Inter le cifre variano da 1.56 € di Scommettendo a 1.58 € di Puntoscommesse per la vittoria della squadra di casa, da 3.90 € di Better a 4.00€ di Scommesseitali per il pareggio e da 6,25€ di BetterScommesse a 6.50€ di Scommesseitalia per la vittoria dell’Inter.

 

Il match è un ‘esclusiva via satellite di Sky Sport e sarà visibile sui canali Sky Sport HD e su Sky Sport Serie A Hd oltre che su Now Tv. La partita sarà disponibile anche in 4K HDR per i possessori di SkyQ.

 

Per tutti i commenti che anticipano il match la diretta partirà dalle ore 20.00 con la telecronaca di Maurizio Compagnoni, ed i commenti dell’esperto Luca Marchegiani.

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN