17 giugno 2019
ore 19:13
Home Associazioni Piemonte. Rossi (Astro): “Il calo della raccolta, frutto di interpretazioni personali”

Piemonte. Rossi (Astro): “Il calo della raccolta, frutto di interpretazioni personali”

SHARE
Piemonte. Rossi (Astro): “Il calo della raccolta, frutto di interpretazioni personali”

“La Regione Piemonte cerca di fare propaganda di un successo che invece non esiste: i dati sul calo della raccolta in Piemonte diffusi dalla Regione si riferiscono al 2016 e al 2017, ovvero anni in cui non era ancora in vigore la norma sul ‘distanziometro’, mentre i dati relativi al 2018 non sono stati diffusi da Adm”.

A dirlo è Luciano Rossi, Consigliere As.tro e Responsabile della Regione Piemonte.

“Gli unici dati ufficiali disponibili dell’anno 2018 sono quelli relativi al primo quadrimestre in cui si registra una modesta flessione del volume complessivo di giocate -pari al -3,8%- ed uno spostamento della raccolta verso altre tipologie di gioco che vedono aumentare le proprie performance ( ad esempio Gratta e Vinci +11,8%, VLT +8,94%, Bingo di sala +1,69%, Lotto e 10 e lotto +10,5%)”, continua Rossi.

Il Consigliere As.Tro aggiunge: “Dopo un picco nella raccolta, si registra effettivamente un calo nel 2016 e nel 2017 che era già stato evidenziato da As.tro in audizione con i Consiglieri regionali a riprova del fatto che non esisteva nessuna emergenza che potesse giustificare l’entrata in vigore del distanziometro, ovvero una misura che ha avuto come unico effetto quello di azzerare la rete generalista del gioco lecito”.

“E’ un peccato che la Regione si ostini nel basarsi su numeri che sono il frutto di interpretazioni personali. Noi non possiamo che basarci solo sui dati ufficiali forniti da Adm.

Speriamo almeno che la Regione avalli la nostra richiesta di incontro per darci la possibilità di confrontarci su numeri reali “, conclude Rossi.

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN