26 giugno 2019
ore 18:41
Home Cronaca Piemonte. Bertola (M5S): “Ora non ci sono più scuse la legge sul gioco deve essere applicata dai comuni

Piemonte. Bertola (M5S): “Ora non ci sono più scuse la legge sul gioco deve essere applicata dai comuni

SHARE
Piemonte. Bertola (M5S): “Ora non ci sono più scuse la legge sul gioco deve essere applicata dai comuni

“La legge regionale 9/2016 (Norme per la prevenzione e il contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico) è vigente e deve essere applicata da tutti i Comuni della nostra Regione. Eppure ad oggi la maggior parte delle amministrazioni non ha ottemperato alla norma regionale e addirittura, un sindaco dell’area metropolitana di Torino, ha affermato pubblicamente che non sarebbe vincolante. Per sgomberare il campo da equivoci ed interpretazioni distorte abbiamo interrogato oggi la Giunta che ha confermato il valore vincolante della norma”.

Lo ha detto il consigliere regionale del M5S in Piemonte, Giorgio Bertola.

 

“Ora non ci sono più scuse, i sindaci devono applicare le restrizioni introdotte dal testo regionale: chiusura dal 1 dicembre delle slot presenti negli esercizi commerciali che si trovano entro 500 mt dai luoghi sensibili per i comuni sopra i 5 mila abitanti e 300 metri per i comuni inferiori ai 5 mila abitanti; limitazione di tre ore nell’orario dell’esercizio e la comunicazione alla Regione degli atti adottati per l’attuazione della legge”.

 

 

“E’ arrivato il momento – ha proseguito Bertola – che tutte le amministrazioni comunali del Piemonte diano immediata attuazione alla legge. Solo in questo modo, e con la collaborazione di tutti i soggetti interessati, riusciremo a limitare gli effetti dell’azzardo che in questi anni ha creato danni sociali enormi a molte famiglie”.

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN