20 maggio 2019
ore 04:58
Home Associazioni Piemonte. Avv. Piozzi: “Dal prossimo 20 maggio, il 98% delle sale giochi dovrà chiudere i battenti”

Piemonte. Avv. Piozzi: “Dal prossimo 20 maggio, il 98% delle sale giochi dovrà chiudere i battenti”

SHARE
Piemonte. Avv. Piozzi: “Dal prossimo 20 maggio, il 98% delle sale giochi dovrà chiudere i battenti”

“Ha ragione l’Assessore regionale Pentenero: non ci sono state ondate di licenziamenti nelle aziende di gioco ma la spiegazione va ricercata nella tempistica prevista dalla legge. Prima sono state espulse le slot da bar e tabacchi, dal 20 maggio lo stesso avverrà con le sale: da quel momento, le imprese non avranno più locali da rifornire con gli apparecchi e il 98% dei locali dovrà chiudere i battenti mandando a casa i lavoratori”.

E’ quanto afferma l’avv. Massimo Piozzi, legale del Centro Studi As.tro, commentando il botta e risposta tra l’assessore all’ Istruzione, Lavoro e Formazione professionale, Gianna Pentenero, e il consigliere Luca Cassiani ieri pomeriggio in Consiglio regionale.

“Con lo stop a bar e tabacchi le aziende si sono indebolite, mentre la raccolta è calata di appena il 3%– lo dimostrano i dati che abbiamo consegnato alla Giunta – ed è aumentato il gioco illegale attraverso i “Totem” per il gioco online. Il risultato della manovra sui giochi della Giunta Chiamparino sarà la chiusura di aziende ed esercizi commerciali, il licenziamento di moltissimi lavoratori e il ritorno dell’offerta illegale, accanto ad una ripresa del pendolarismo dei giocatori”.

 

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN