20 maggio 2019
ore 19:12
Home Associazioni Mantova: i ‘no slot’ propongono fasce orarie uniche per il gioco d’azzardo

Mantova: i ‘no slot’ propongono fasce orarie uniche per il gioco d’azzardo

SHARE
Mantova: i ‘no slot’ propongono fasce orarie uniche per il gioco d’azzardo

«Abbiamo riscontrato l’interesse e la disponibilità della maggioranza dei comuni del Piano di zona di Mantova: siamo pronti per fare la “Grande Mantova delle fasce orarie”»; parole del coordinamento No Slot.

Tutto farebbe pensare all’introduzione delle fasce orarie di gioco per quei locali che hanno al loro interno videopoker e vlt (i dati raccolti dall’Asl di Torino, su un’indagine in Piemonte, parlano di una riduzione del 27% del giocato dove si applicano le fasce orarie).

I volontari del coordinamento No Slot, da dicembre ad oggi, hanno incontrato le amministrazioni comunali di Villimpenta, Roncoferraro, Castelbelforte, Roverbella, Porto Mantovano, Curtatone, Castellucchio, Borgo Virgilio, Rodigo e Casteldario, con Marmirolo e San Giorgio che hanno già attivato le fasce orarie. Risultato?

Solo il sindaco di Roncoferraro, finora, ha approvato il regolamento per l’apertura delle sale gioco nella commissione statuto e regolamenti, con la ratifica che sarà fatta nell’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale.

«In ogni incontro – spiega Giuseppina Nosè del coordinamento No Slot – abbiamo consegnato un fascicolo con dati e flussi giocati per ogni comune coinvolto, numero di apparecchi slot, ordinanze e delibere già applicate a Mantova, riferimenti normativi per eventuali ricorsi dei gestori».

Il messaggio che il coordinamento No Slot vuole far passare è chiaro ed eloquente: «Fate presto». Anche perché, è utile ricordarlo, il 26 maggio ci saranno le elezioni, che coinvolgeranno anche alcune realtà della Grande Mantova; ergo, un cambio di amministrazioni significherebbe ricominciare il lavoro informativo dei No Slot da capo (e nel frattempo la gente continuerebbe a giocare nella stessa misura attuale). Con la Regione che ha messo a disposizione 70mila euro per attivare azioni di rete per limitare l’offerta del gioco d’azzardo, il coordinamento si rivolge al presidente del Piano di zona, l’assessore Andrea Caprini per calendarizzare quanto prima la convocazione del cda per adottare le fasce orarie nella Grande Mantova.

 

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN