24 maggio 2019
ore 05:33
Home Estero Liquidità condivisa nel poker: migliora il mercato in Francia, Portogallo e Spagna

Liquidità condivisa nel poker: migliora il mercato in Francia, Portogallo e Spagna

SHARE
Liquidità condivisa nel poker: migliora il mercato in Francia, Portogallo e Spagna

Il 6 luglio 2017, le autorità regolatorie del poker online di Francia, Italia, Portogallo e Spagna hanno firmato l’accordo sulla liquidità condivisa nel gioco del poker online, al fine di raccogliere un interessante volume di liquidità in questo segmento di giochi di poker online. online e mantengono, allo stesso tempo, elevati standard di protezione e conformità in questi paesi.

Un anno dopo la materializzazione del primo ambiente di poker che accetta giocatori provenienti da più di una delle giurisdizioni menzionate, le autorità normative francesi, portoghesi e spagnole esprimono la loro generale soddisfazione per l’evoluzione di questo nuovo ecosistema online condiviso. L’Italia, anche in questo caso, resta fuori non avendo mai messo mano all’attivazione della liquidità condivisa.

In termini di accettazione del giocatore, dal momento che l’attuazione dell’Accordo, la partecipazione a tavoli o tornei di liquidità condivisi piuttosto che a quelli nazionali è stata l’opzione più importante tra i giocatori di poker di Francia, Portogallo e Spagna.

Di conseguenza, dall’attuazione dell’accordo, il mercato del poker online in Francia, Portogallo e Spagna ha migliorato la sua situazione, presentando cifre positive in ciascuno di questi paesi. I rappresentanti dei tre regolatori discuteranno questi dati nella sessione sulla liquidità condivisa che si svolgerà all’ICE a Londra il 4 febbraio 2019 alle 16:00.

Oltre alle cifre, è importante notare che, fino ad ora, non si sono verificati incidenti significativi nell’attuazione dell’ambiente di liquidità condiviso in nessuna delle giurisdizioni coinvolte. Ciò suggerisce che è possibile stabilire un ecosistema di liquidità condiviso tra giurisdizioni con un livello di protezione equivalente con il risultato di migliorare l’esperienza del consumatore senza comprometterne l’integrità.

Infine, al fine di fornire la base per ulteriori sviluppi, le autorità di regolamentazione di Francia, Portogallo e Spagna esprimono la loro disponibilità a cooperare con gli altri paesi dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo che potrebbero essere interessati a firmare l’accordo in il futuro.

 

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN