22 gennaio 2019
ore 16:16
Home Casinò Fine 2018 con il botto per il mondo dei migliori casino online europei

Fine 2018 con il botto per il mondo dei migliori casino online europei

SHARE
Fine 2018 con il botto per il mondo dei migliori casino online europei

Questa fine dell’anno del 2018 sarà ricordata in modo particolare dagli operatori del mondo del gioco e dei migliori casino online europei. Con 167 voti a favore, 78 contro e solo tre astensioni, il Senato ha approvato il maxi emendamento che prevede diversi interventi nel settore del gaming.

Il gioco d’azzardo, dopo aver occupato gran parte dell’agenda politica degli ultimi mesi non smette di far parlare di sé.

 

Da una parte vi sono gli amanti del gioco, che hanno fatto sì che nel 2018, i numeri del settore siano cresciuti, facendo aumentare anche le entrate per lo Stato.

 

I giocatori più audaci sono in partenza per Las Vegas, dove il 97% delle camere degli alberghi della città è stato prenotato per la notte più festosa dell’anno. La città si prepara a battere tutti i record di presenza. Per la Mecca del gioco infatti si stimano 318 mila turisti desiderosi di cominciare il 2019 nei migliori casinò del mondo, e pronti a spendere ben 240 milioni di dollari. E chissà che l’anno nuovo faccia nascere qualche nuovo milionario!

 

 

Aumento del PREU per il gioco fisico e per i migliori casino online europei

Questi numeri da record, ci raccontano che il gioco d’azzardo online e nei veri casinò è una passione che accompagna i momenti più belli. Spesso associato a problematiche di dipendenza e continuamente al centro del dibattito pubblico, per la maggior parte dei giocatori, si tratta di un divertimento. E così viene vissuto da coloro che hanno un conto di gioco nei migliori casino online europei, legali nel nostro Paese. Ciononostante dal 2019 molte cose cambieranno, così come si può prevedere dal maxiemendamento approvato in Senato.

 

Sono diversi i provvedimenti che avranno un impatto diretto sugli operatori del settore del gaming, e dei migliori casino online europei, con regolare licenza in Italia. Tali provvedimenti hanno come obiettivo quello di aumentare il gettito fiscale proveniente dal settore del gioco. Ne sono un esempio l’aumento del PREU, ossia la tassazione sui giochi, e la diminuzione del payout delle slot e delle VLT fisiche. Insieme queste due azioni porteranno a un aumento delle entrate fiscali di 450 milioni. O almeno così si stima, ma ovviamente bisognerà aspettare almeno 3 mesi per valutare i primi risultati.

 

Anche i migliori casino online europei nel mirino della politica

Non si salvano dal maxi emendamento i migliori casino online europei che saranno colpiti di diversi modi. Prima di tutto attraverso l’aumento della tassazione. Ad esempio i giochi di abilità a distanza, come tutti i giochi di carte, ma anche il bingo vedono un aumento della tassazione del 5%. Questa  passerà dal 20 al 25%. Anche le scommesse sportive, disponibili sui migliori casino online europei vedono un incremento delle tasse, che passano al 24%. Mentre le tasse sulle scommesse in agenzia passano al 20%.

 

Oltre all’aumento della tassazione, un altro colpo al mondo del gaming verrà dal divieto assoluto di pubblicità che probabilmente ridurrà di molto le entrate dei casinò online.

 

Ma c’è anche una buona notizia, che farà piacere a molti, ed è quella del rilancio del casinò di Campione d’Italia. È previsto infatti un programma di risanamento che dovrebbe far rinascere la struttura, ormai chiusa da mesi a causa del fallimento. Come si può immaginare, si tratta di un auspicio per il prossimo anno espresso da tutta la comunità di Campione. L’enclave italiana in terra Svizzera infatti traeva la maggior parte delle proprie risorse dalla presenza del casinò. L’augurio è che questa struttura, dalla lunghissima tradizione, possa rinascere e rivivere con nuovo slancio per il futuro.

 

 

 

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN