23 aprile 2019
ore 18:29
Home Fisco DEF: generalizzata flessione per l’imposta unica sui giochi e il PREU

DEF: generalizzata flessione per l’imposta unica sui giochi e il PREU

SHARE
DEF: generalizzata flessione per l’imposta unica sui giochi e il PREU

Il Documento di economia e finanza approda alla Commissione Bilancio di Camera e Senato dove sono stati nominati i relatori Marco Pellegrini e Erica Rivolta. Inizia quindi il ciclo di audizioni che vede coinvolti Confindustria e sindacati, Banca d’Italia, Istat e Corte dei Conti e il Ministro Tria a seguire.

Il DEF commentando lo scostamento negativo delle stime delle imposte indirette afferma che esso è imputabile ad una generalizzata flessione di tutte le principali voci d’imposta tra cui anche l’imposta unica sui giochi e il PREU oltre all’imposta di bollo, imposta sulle successioni e donazioni, imposta sull’energia elettrica e addizionale. Fa eccezione l’IVA che risulta in linea con le previsioni.
Il Documento di economia e finanza (DEF) costituisce il principale documento di programmazione della politica economica e di bilancio, che traccia, in una prospettiva di medio-lungo termine, gli impegni, sul piano del consolidamento delle finanze pubbliche, e gli indirizzi, sul versante delle diverse politiche pubbliche, adottati dall’Italia per il rispetto del Patto di Stabilità e Crescita europeo e per il conseguimento degli obiettivi di sviluppo, occupazione, riduzione del rapporto debito-PIL e per gli altri obiettivi programmatici prefigurati dal Governo per l’anno in corso e per il triennio successivo.

Il DEF viene trasmesso alle Camere affinché si esprimano su tali obiettivi e sulle conseguenti strategie di politica economica contenute nel Documento. Dopo il passaggio parlamentare, il Programma di Stabilità e il Programma nazionale di riforma vanno inviati al Consiglio dell’Unione europea e alla Commissione europea entro il 30 aprile.

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN