21 luglio 2019
ore 02:25
Home Cronaca Conferenza Unificata. La Lombardia chiede i dati del gioco per tipo e provincia

Conferenza Unificata. La Lombardia chiede i dati del gioco per tipo e provincia

SHARE
Conferenza Unificata. La Lombardia chiede i dati del gioco per tipo e provincia

«Il Mef e il sottosegretario Baretta diano agli enti locali tutti i dati sull’azzardo, scomposti per tipologia di giocata e suddivisi per provincia e città». Lo chiede la Regione Lombardia in Conferenza Unificata Stato Regioni. Nello specifico l’assessore Viviana Beccalossi, per conto del Presidente Roberto Maroni, li ha chiesti direttamente al Governo e al sottosegretario all’economia con delega ai giochi Pier Paolo Baretta in occasione della Conferenza unificata di oggi.

Non li ha il Ministero della Salute. Non li hanno Asl, operatori dei servizi, dirigenti e tecnici a cui servirebbero per programmare una coerente e corretta opera di contrasto. Non li hanno le Regioni, i comuni. Non li hanno i cittadini. Li hanno però i Monopoli di Stato e il Ministero dell’Economia e i lobbysti.

Parliamo dei flussi monetari dell’azzardo legale. Parliamo dei numeri scomposti per tipologia di gioco, per provincia, città e paese che servirebbero per garantire sicurezza, tutelare salute, proteggere i territori da qui fiumi di denaro che li investono, depauperandoli.

Regione Lombardia vuole proseguire la propria missione di tutela della salute, della sicurezza e il contrasto all’azzardo di massa. Siamo certi che altre Regioni si uniranno alla richiesta: nell’auspicio diventi condizione necessaria ed esclusiva per proseguire il dialogo.

La stessa richiesta è stata fatta oggi alla Camera dall’onorevole Sel Giovanni Paglia in una interrogazione scritta.

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN