11 dicembre 2018
ore 17:42
Home Estero Cinque società italiane lasciano Malta

Cinque società italiane lasciano Malta

SHARE
Cinque società italiane lasciano Malta

Il mese scorso, la Malta Gaming Authority (MGA) ha avviato un’indagine su tutti i licenziatari italiani al fine di evitare legami con la criminalità organizzata. I risultati dell’indagine sono stati la sospensione di una licenza, la cancellazione di un’altra e la decisione di lasciare il paese in altri tre casi.

La polizia italiana “antimafia” ha arrestato diversi membri di organizzazioni criminali come parte dell’operazione “Game Over” di Palermo e ha attivato l’indagine MGA per evitare che questo tipo di attività illegali trovino in malta facile supporto.

Joseph Cuschieri, presidente esecutivo della MGA, ha dichiarato che l’autorità è ora disponibile a collaborare con la commissione antimafia italiana e qualsiasi altra agenzia di contrasto “per risolvere eventuali dubbi o incomprensioni al fine di mantenere i giochi liberi dai reati”.

Le società coinvolte sono:

B2875 (Phoenix Limited), sospese e presto revocate a causa dei collegamenti del proprietario all’operazione “Game Over”;

Leaderbet (LB Casino Ltd), annullato dopo essere stato nominato come parte dell’indagine;

gli operatori Betent.com (Betent Group Ltd),

Potterbet (Potter Mrc Ltd)

Giodani (Giodani Limited), che hanno volontariamente abbandonato Malta.

 

PressGiochi

 

Malta. MGA lancia indagini sui licenziatari italiani del gioco online

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN