27 giugno 2019
ore 04:55
Home Casinò Casinò de la Vallée. Padovani (CCM): “La politica agevoli le relazioni sindacali”

Casinò de la Vallée. Padovani (CCM): “La politica agevoli le relazioni sindacali”

SHARE
Casinò de la Vallée. Padovani (CCM): “La politica agevoli le relazioni sindacali”

Con un’interrogazione discussa nella seduta del Consiglio regionale di questa mattina presso la Regione Valle D’Aosta, il gruppo Coalition Citoyenne-Mouv ha voluto conoscere i provvedimenti assunti dall’Assessore alle società partecipate a seguito di un episodio riferito dal Consigliere Andrea Padovani, secondo il quale «al termine di una riunione tra organizzazioni sindacali, proprietà e dirigenti del Casinò de la Vallée, alcuni delegati sindacali avrebbero chiesto un incontro a un dirigente dell’azienda la cui risposta sarebbe stata l’invito a scioperare.»

 

L’Assessore alle società partecipate, Renzo Testolin, ha precisato che «l’incontro era stato organizzato e concordato sia con il management che con i sindacati per un opportuno aggiornamento in merito alla situazione finanziaria dell’azienda e alla situazione degli esodi. A margine degli argomenti principali, è stata, poi, evidenziata l’opportunità di un dialogo costruttivo tra le parti, in modo da creare i presupposti per un lavoro sinergico a favore della Casa da gioco, senza che si sia affrontato nello specifico il tema delle agitazioni sindacali dei lavoratori, che già si erano verificate prima di questa riunione, e la cui gestione, afferendo alla disciplina dei rapporti di lavoro, rientra nelle competenze datoriali della società e non della Regione, così come rientrano nelle competenze dell’azienda i provvedimenti da adottare nei confronti del personale, fermo restando evidentemente l’interesse da parte della Regione a favorire il dialogo tra le parti.»

 

L’Assessore ha quindi concluso che «anche grazie a successive riunioni, la situazione sembra essersi evoluta in maniera positiva nei giorni seguenti, portando alla sospensione dello sciopero.»

Il Consigliere Andrea Padovani ha replicato: «L’agitazione è stata temporaneamente ritirata, so che c’è stato un incontro con i Sindacati e so che il confronto è stato positivo. Concordo con l’Assessore che la proprietà non debba entrare nel merito dei rapporti di lavoro, ma sarebbe opportuno che la politica si facesse da ambasciatore cercando di agevolare il buon andamento delle relazioni sindacali. Io mi auguro che questa situazione si risolva e che i rapporti tornino ad essere proficui, chiari ed educati per una migliore gestione della Casa da gioco.»

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN