24 maggio 2019
ore 17:33
Home In evidenza Aosta: bocciata mozione su regolamento gioco. Il vicesindaco Marcoz: “Attendiamo sviluppi normativi a livello nazionale”

Aosta: bocciata mozione su regolamento gioco. Il vicesindaco Marcoz: “Attendiamo sviluppi normativi a livello nazionale”

SHARE
Aosta: bocciata mozione su regolamento gioco. Il vicesindaco Marcoz: “Attendiamo sviluppi normativi a livello nazionale”

Si discuterà oggi in consiglio comunale ad Aosta la proposta di regolamento sul gioco d’azzardo patologico presentata da Vincenzo Caminiti. Intanto ieri in chiusura dei lavori è stata votata la mozione presentata da Étienne Andrione del Gruppo Misto di minoranza, bocciata con 18 astenuti.

“La Commissione competente ha lavorato benissimo sul regolamento – ha attaccato Andrione– che ora giace negli Uffici. Bastava aprire un giornale per trovare ogni giorno nuove testimonianze sull’azzardopatia e nuove convinte dichiarazioni contro questo dramma. Tranne che dal Sindaco Centoz che si vantava addirittura di aver sempre evitato di prendere posizione sul tema. Il capo dell’esecutivo non può astenersi su un tema del genere: Sindaco, maggioranza e giunta devono prendere posizione per approvare regolamento e propongo la data del 6 ottobre come termine ultimo”.

 

“Stupita dalla pioggia di mozioni su questo regolamento – si è detta la Vicesindaca Antonella Marcoz, che ha spiegato come “il cui ritardo sia dovuto ad uno slittamento per fare alcuni approfondimenti, essendo il tema così delicato. Un documento politico firmato da tutti i capigruppo, a dimostrazione che non abbiamo mai avuto volontà di contrastarlo, anzi. Non abbiamo cercato di prendere tempo, siamo convinti che il regolamento debba essere il più possibile restrittivo e non c’è stato uno slittamento per dietrologie varie ma perché anche il governo nazionale sta lavorando in questo senso e vogliamo capire se faranno una legge più restrittiva, il Cpel ci ha chiesto informazioni sulla situazione del gioco d’azzardo in ogni Comune e la Regione ha deliberato che chi toglierà le macchinette slot dal suo esercizio avrà uno sconto sull’Irap”.

Per Andrea Manfrin, Lega Nord, l’approvazione del regolamento per il comune “sarebbe un importante tassello per combattere l’azzardopatia, e prima si concretizza prima si vedranno gli effetti benefici”. “Il regolamento c’è, che si facciano il più celermente possibile i passaggi per renderlo operativo”, scandisce Carola Carpinello (Altra VdA).

 

“Ringrazio molto la Vicesindaca – ha replicato Vincenzo Caminiti – perché ha smascherato le falsità del Sindaco che in un’intervista diceva che i passaggi in Commissione non erano stati condivisi, mentre si scopre che stiamo aspettando un disegno di legge nazionale. Non ci curiamo però della legge di Stabilità 2016 che prevede che i regolamenti si affianchino alle leggi. Si vuole aspettare legge nazionale? Piuttosto si dica chiaramente che non si vuole approvare questo regolamento”.

PressGiochi

 

Aosta. Caminiti (UV): “Ancora rinvii per il regolamento sul gioco; il comune prenda le distanze dalla politica centrale”

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN