24 maggio 2019
ore 05:33
Home Associazioni A Roma, incontro delle associazioni del gioco contro aumento del preu, presenti anche concessionari

A Roma, incontro delle associazioni del gioco contro aumento del preu, presenti anche concessionari

Si è tenuto oggi a Roma un incontro ristretto tra Sapar, Astro e Agcai con diversi concessionari che si stanno muovendo finalmente in modo unitario per la sopravvivenza del settore senza conflitti tra loro. Tra le varie iniziative è stata portata avanti la richiesta di ulteriore abbassamento pay out alla luce del fatto che dobbiamo ancora aggiornare le schede. E’ anche stato deciso di fare una conferenza stampa ad inizio febbraio (prima della scadenza dei 6 mesi previsti dal decreto dignità per la riforma del settore) avente ad oggetto questo due punti: ...
SHARE
A Roma, incontro delle associazioni del gioco contro aumento del preu, presenti anche concessionari

Si è tenuto oggi a Roma un incontro ristretto tra Sapar, Astro e Agcai con diversi concessionari che si stanno muovendo finalmente in modo unitario per la sopravvivenza del settore senza conflitti tra loro.

Tra le varie iniziative è stata portata avanti la richiesta di ulteriore abbassamento pay out alla luce del fatto che dobbiamo ancora aggiornare le schede.

E’ anche stato deciso di fare una conferenza stampa ad inizio febbraio (prima della scadenza dei 6 mesi previsti dal decreto dignità per la riforma del settore) avente ad oggetto questo due punti:

 

  1. A) certezza fiscale e blocco degli ulteriori aumenti che potrebbero esserci da parte di un governo da cui dobbiamo aspettarci di tutto
  2. B) una legge quadro nazionale volta a superare distanziometri, orari etc.

 

E’ quanto fa sapere l’associazione Criga commentando le varie iniziative che sono in corso promosse dalle associazioni di categoria alle quali ha preso parte.

 

“Alla conferenza stampa – fa sapere – il settore (auspicalmente unito per la prima volta tutto sotto la bandiera della sopravvivenza) chiederà un incontro al governo per proporre quanto detto.

Laddove ci dovesse essere una risposta negativa si valuteranno le modalità della protesta che può andare dall’astensione dalla raccolta fino alla piazza (da valutare sentite le varie aggregazioni di gestori compresa la nostra)”.

 

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN