27 aprile 2017
ore 20:53
Home Associazioni Francia. Pubblicata la relazione annuale della “piattaforma nazionale per la lotta contro la manipolazione delle competizioni sportive”

Francia. Pubblicata la relazione annuale della “piattaforma nazionale per la lotta contro la manipolazione delle competizioni sportive”

SHARE
Francia. Pubblicata la relazione annuale della “piattaforma nazionale per la lotta contro la manipolazione delle competizioni sportive”

La “Plateforme nationale de lutte contre la manipulation des compétitions sportives” francese (La piattaforma nazionale per la lotta contro la manipolazione delle competizioni sportive)  ha pubblicato il suo rapporto annuale per il 2016. Fondata ufficialmente da Thierry Braillard, Segretario di Stato per lo Sport, il 28 gennaio 2016, la Piattaforma Nazionale contro la manipolazione delle competizioni sportive, si è riunita nella sua formazione operativa Mercoledì 30 Novembre, presso la sede dell’autorità di regolamentazione del gioco online francese (ARJEL), per predisporre la vigilanza del campionato del mondo di pallamano in Francia nel 2017. La piattaforma operativa, sotto l’autorità di Charles Coppolani, Presidente della ARJEL, comprende il Comitato Nazionale Olimpico Francese (CNOSF), il Ministero dello Sport, la Francais Des Juex (FDJ), il Ministero degli Interni rappresentato dal  servizio centrale delle corse e dei giochi (SCCJ) e altri uffici.

 

“È passato un anno dalla creazione della piattaforma nazionale, il 28 gennaio, 2016- ha commentato lo stesso Segretario di Stato per lo Sport Thierry Braillard–  Quest’anno è stato particolarmente ricco di sport per il nostro paese, con l’organizzazione di Euro 2016 e il Campionato del mondo di pallamano 2017. Il campionato europeo di calcio maschile è stata la competizione che ha calamitato la maggiore attenzione nel 2016, con quasi il 62 miliardi di euro di scommesse in tutto il mondo. Queste cifre dimostrano che la Francia ha fatto bene a creare una piattaforma nazionale di lotta contro la manipolazione delle gare sportive senza attendere la ratifica da parte della Convenzione del Consiglio Europeo sulla manipolazione delle competizioni sportive, ora bloccata dal governo maltese. Nonostante queste difficoltà, abbiamo motivi reali per essere soddisfatti. Altri paesi hanno seguito l’esempio e a loro volta hanno creato altre piattaforme nazionali. La rete, guidata dal Consiglio Europeo, ora comprende 12 piattaforme già esistenti. Queste piattaforme hanno lavorato a fianco della Piattaforma Francese per garantire il buon funzionamento del World Handball Championship che si è svolto tra l’11 e il 29 gennaio 2017 e di fronte a una minaccia globale non si può che accogliere positivamente il rafforzamento della cooperazione internazionale con la costruzione di una rete che riesca a salvaguardare l’integrità delle competizioni sportive. Questa collaborazione, vogliamo proseguirla per i campionati del mondo di hockey su ghiaccio, co-ospitati da Francia e Germania, che si snoderanno tra Parigi e Colonia tra il 5 e 21 maggio. La prossima riunione del gruppo sarà Parigi alla fine di marzo e avremo a disposizione nuovi strumenti grazie ai recenti sviluppi legislativi che hanno rafforzato il nostro arsenale legale”.

 

“Nel 2016, la piattaforma nazionale si è riunita tre volte- ha concluso il presidente dell’ARJEL Charles Coppolani– Questi incontri hanno permesso ai membri della piattaforma nazionale di conoscersi meglio e lavorare con professionalità in accordo con l’organizzazione interna e le caratteristiche specifiche di ciascuna delle istituzioni presenti nella piattaforma nazionale. Questi incontri avevano lo scopo di preparare grandi dispositivi di monitoraggio a monte degli eventi sportivi internazionali per garantirne l’integrità. Abbiamo dimostrato collettivamente che siamo ora in grado di rilevare e trattare le anomalie con estrema efficacia. La modifica alla sezione 12 della legge del 12 maggio 2010 derivante dalla legge del 1 marzo 2017 ci permette ora, se ci sono serie prove di manipolazione di una gara, o di evento sportivo di sospendere le scommesse su quella competizione. E’ chiaro che la piattaforma nazionale e gli organizzatori delle competizioni sportive saranno coinvolti il più possibile in queste decisioni”.

 

Francia. Coppolani (ARJEL): “Per i campionati del mondo di pallamano mobilitata una piattaforma nazionale contro il match fixing”

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN